Amici 9: sanzioni in vista per Loredana e la squadra Blu

 

Il sabato di Amici in diretta dallo studio 19 riserva importanti comunicazioni. è la padrona di casa che appena entrata in studio affronta lo spinoso argomento: la squadra Blu, a causa di una non meglio precisata reazione, incorrerà in un provvedimento disciplinare.

Come vi avevamo anticipato ieri, qualcosa di grosso è successo nella scuola di Amici. La gravità dell’episodio è tale da non poter passare inosservata e non punita, come era invece accaduto in occasione della violenza verbale usata la scorsa settimana da Pier Davide Carone ai danni dell’insegnante Celentano.
Maria De Filippi comunica ai ragazzi della squadra Bianca e ai telespettatori cosa è successo. E lo fa partendo da una doverosa premessa:

Sono nove edizioni che va in onda questo programma. La prossima sarà la decima, ammesso che ci sarà. Succede che in nove edizioni i ragazzi che partecipano alla fase finale firmano un regolamento, dove sanno di essere ripresi 24 ore su 24 da telecamere e microfoni. In nove anni penso non ci sia mai stata memoria, anzi ne ho la certezza, di un’immagine lesiva della privacy. Intendo nudo o quant’altro. Esistono programmi dove le telecamere arrivano a questo, però hanno anche un altro contenuto rispetto ad Amici. Noi non abbiamo mai mandato in onda immagini di questo tenore, senza voler dare un giudizio di merito su programmi che lo fanno. Succede che in bagno esiste una telecamera di servizio, c’è una ripresa sia audio che video. Significa che non è collegata ai circuiti della regia, quindi non esiste nessuno, neanche un reportista, che vede quello che avviene in bagno. E’ di servizio perché c’è una responsabilità penale qualora un partecipante si sentisse male in bagno e non uscisse dal bagno entro un ipotetico periodo. Solo a quel punto viene accesa. Siamo intervenuti solo in tre casi in nove edizioni, incorriamo in omissione di soccorso se accade di notte ad esempio.

È evidente, che non ci sia un intento voyeuristico dietro al controllo al quale i ragazzi vengono sottoposti. Chiunque di noi guardi il talent di Canale5, altro non può fare che confermare e sottolineare quanto affermato da Maria. Gli elementi che appartengono alla sfera privata, o comunque non strettamente connessa alle dinamiche di gioco, non sono mai stati tirati in ballo. Nessuno è mai stato violato nella propria intimità, nessuno sacrificato come persona, e non artista, sull’altare delle logiche da reality show. E nessuno pare si fosse lamentato del trattamento riservatogli, almeno fino ad ora:

 Nella squadra blu qualcuno in particolare vede il microfono in bagno, pensando che non ci dovesse essere come la telecamera, e ribadisco che non c’è nessuna registrazione audio/video di quel momento, e di fronte a quello c’è un comportamento che non è proprio consono. Le immagini di quella reazione non le mandiamo in onda,  come su richiesta della squadra blu, ma non la Produzione non può  non prendere dei provvedimenti, che saranno comunicati domani in diretta.  I colloqui in bagno sono stati mandati in onda solo se i ragazzi erano in due e muniti di collarino, non perché alle prese con momenti di intimità”.

Non abbiamo notizia della consistenza di tali provvedimenti, ne su quanti allievi ne saranno coinvolti (solo il nome di Loredana pare certo). Non esiste alcuna comunicazione ufficiale riguardo a ciò che potrebbe succede. Ogni illazione in merito appartiene, fino a prova contraria, al mondo della fantasia e non alla cronaca prettamente giornalistica che è spesso fatta sì di anticipazioni e scoop, ma supportati da fonti o elementi di credibilità.

Tutto il resto è noia, o peggio campagna pubblicitaria.

 

S. AL.