Home Sport

Calcio, Serie A – Nel primo anticipo il Catania travolge il Bari 4-0

CONDIVIDI

Nel primo anticipo della 26^ giornata arriva la schiacciante vittoria del Catania sul Bari per 4-0. Gli uomini di Mihajlovic si sono imposti grazie alle marcature di Ricchiuti e Llama nel primo tempo e a quelle di Morimoto e Martinez nella ripresa. Sono dunque tutte staniere le firme di questo quinto risultato utile in casa degli etnei, mentre per il Bari il momento nero continua: con questa sono quattro le sconfitte consecutive.

La partita vede partire subito forte la squadra di casa, come d’altra parte era prevedibile vista la necessità di far punti degli uomini di Mihajlovic. E il vantaggio non tarda ad arrivare: siamo al 4° minuto quando Ricchiuti si propone sulla trequarti, triangola con Izco, e lascia partire dal limite dell’area un diagonale sul secondo palo che non lascia scampo a Gillet: 1-0.

Il Catania, non pago del vantaggio, continua ad attaccare grazie al gran lavoro degli esterni d’attacco, in particolare dell’ottimo Martinez, che sfiora il gol colpendo male di destro. L’uruguayano si rifà al 40°, assistendo di tacco Llama che parte dalla propria metà campo, arriva al limite e lascia partire un meraviglioso sinistro per il provvisorio 2-0.

Prima dell’intervallo si fa pericoloso il Bari, in particolar modo grazie al suo centravanti Barreto: il brasiliano sembra imprendibile per la difesa catanese, e crea un paio di buone occasioni che però non riesce a concretizzare anche per merito di Andujar.

La ripresa si apre con il Catania che prova ad amministrare, mentre il Bari cerca il gol che potrebbe riaprire la gara. E al 63° arriva la grande occasione, quando Peruzzo decreta un calcio di rigore per fallo di mani di Capuano su cross di Rivas: sul dischetto va Barreto che però colpisce il palo.

Nonostante il duro colpo il Bari continua a spingere, ma si espone a pericolosissimi contropiede. E proprio su uno di questi arriva il terzo gol etneo: siamo all’81° quando Morimoto, servito da Izco, entra in area dalla destra e insacca in diagonale.

Nel primo minuto di recupero il sigillo di Martinez, che parte dalla sinistra, si beve mezza difesa pugliese, e dal limite dell’are sigla il 4-0 finale.

CATANIA-BARI 4-0

MARCATORI: Ricchiuti al 4′, Llama al 40′ p.t.; Morimoto al 36′, Martinez al 46′ s.t.

CATANIA (4-3-3): Andujar; P. Alvarez, Silvestre, Terlizzi (36′ s.t. Augustyn), Capuano; Izco, Biagianti, Ricchiuti (14′ s.t. Delvecchio); Martinez, Lopez (26′ s.t. Morimoto), Llama. (Kosicky, Potenza, Ledesma, Bellusci). All. Mihajlovic.

BARI (4-4-2): Gillet; Belmonte, A. Masiello, Bonucci, S. Masiello; E. Alvarez (35′ s.t. Sestu), Gazzi (32′ s.t. Donati), Almiron, Koman (1′ s.t. Rivas); Castillo, Barreto. (Lamberti, Stellini, Diamoutene, Meggiorini). All. Ventura.

ARBITRO: Peruzzo.

NOTE: serata serena, terreno in buone condizioni. Spettatori 19 mila. Espulso al 23′ s.t. il presidente del Catania Antonino Pulvirenti. Ammoniti: Alvarez. Maxi Lopez, Almiron, Masiello. Recupero: 1′ p.t.; 4′ s.t.

Pier Francesco Caracciolo