Filippine: attacco terroristico Al Qaeda a Maluso, 12 morti

Sanitari filippini al lavoro per curare uno dei civili feriti nell'attentato di Maluso

Circa 70 ribelli del gruppo islamico di Abu Sayyaf, legati ad Al Qaeda, hanno organizzato un attentato terroristico a Maluso, sull’isola di Basilan, che si trova nella parte più meridionale delle Filippine. L’attacco, avvenuto quest’oggi poco prima dell’alba, intorno alle locali 6 del mattino, ha mietuto 11 vittime tra i civili, fra cui un bambino di appena un anno, e ha causato l’uccisione di un miliziano governativo.

Nello specifico, un commando armato è penetrato nella notte nel villaggio di Maluso, uccidendo con raffiche di colpi di arma da fuoco dodici persone e ferendone 17, di cui 4 bambini. La maggior parte delle vittime è morta nel sonno. La Polizia sospetta che la spedizione punitiva sia stata organizzata dal capo locale di Abu Sayyaf, Puruji Indama, con l’obiettivo di vendicarsi personalmente contro il sindaco del villaggio. Tuttavia le circostanze non sono ancora chiare, anche perché poche ore prima dell’attacco un blitz delle forze di sicurezza del governo di Manila aveva permesso la liberazione di due cittadini cinesi sequestrati da Abu Sayyaf il 10 novembre scorso. Non è chiaro se ci possa essere un collegamento tra le due vicende oppure se siano da considerarsi due operazioni separate.

L’esercito è stato immediatamente spedito sul posto, ma all’arrivo delle truppe gli assalitori si erano già dati alla fuga, tentando inoltre di incendiare alcune abitazioni.

Il gruppo militante di Abu Sayyaf, fondato negli anni Novanta da alcuni estremisti islamici grazie all’appoggio finanziario di Osama Bin Laden, è tristemente famoso nella zona asiatica meridionale per rapimenti, attacchi esplosivi e anche decapitazioni. Nel corso degli anni le numerose azioni terroristiche avevano l’obiettivo di colpire soprattutto missionari stranieri, cristiani e consulenti militari dell’esercito americano.

L’area dell’isola di Basilan è popolata sia da cristiani sia da musulmani, quindi non si tratta di un attentato con matrice religiosa poiché alcune vittime sono di religione islamica. In ogni caso, si tratta del peggiore attacco terroristico sui civili degli ultimi nove anni.

Emanuele Ballacci

Notizie Correlate

Commenta