Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Politica Fini sulla riforma delle pensioni

Fini sulla riforma delle pensioni

Gianfranco Fini, nel suo intervento all’incontro sul libero mercato promosso a Milano da “Libertiamo”, parla del problema delle pensioni italiane, auspicando una riforma. “Non oggi, non domani mattina, ma qualcosa sulle pensioni bisogna pur fare. L’equilibrio che abbiamo adesso può durare 10 anni ma poi si romperà. E’ meglio pensarci adesso. La logica del “non conviene intervenire” non è sempre la logica giusta”.

”Tremonti – ha aggiunto Fini – ha ragione a dire che per il momento non serve una riforma e che in Italia non abbiamo la stessa urgenza di altri Paesi europei. Ma questo equilibrio può durare 10 anni, poi è destinato a rompersi. In questo momento le giovani generazioni stanno pagando la gran parte di questa situazione, quando saranno padri scopriranno che hanno pagato molto per le generazioni precedenti e poco per se stessi”. Gli immigrati – ha detto ancora il presidente della Camera – sono determinanti per pagare le pensioni ai nostri vecchi”.

Fini ha quindi spiegato come non ci sia contraddizione tra la “linea del rigore” di Tremonti e la posizione del presidente della Banca d’Italia, Mario Draghi. “A volte noto una scarsa capacità di comprendere di cosa si parla quando si discute. Non comprendo – ha detto Fini – la polemica tra chi sostiene la linea del rigore di Tremonti e la linea, secondo me altrettanto giusta, di Draghi. Confesso di non capire, non c’è contrasto: Tremonti fa bene – ha spiegato – a tenere la spesa pubblica sotto controllo, però bisogna capire come fare per far ripartire l’economia. Bisogna capire cosa fare su fisco, welfare, sanità e pensioni. Queste, accanto alla riforma delle istituzioni, sono le priorità politiche”

Simone Cruso