Home Sport Calcio-Juve, Cavani si offre: “Il mio sogno è vestire bianconero”

Calcio-Juve, Cavani si offre: “Il mio sogno è vestire bianconero”

Edison Cavani, 23 anni, 8 reti in Serie A in questa stagione

A poco più di 24 ore dal big match serale tra Juventus e Palermo, Edison Cavani ha inaspettatamente e clamorosamente dichiarato che indossare la maglia della Juventus è il suo desiderio sin da bambino. “A 13 anni sognavo di vestire il bianconero. – ha dichiarato l’attaccante rosanero – A quel tempo impazzivo per Del Piero e Trezeguet. Voglio fare sempre meglio con il Palermo per meritarmi un giorno una grande chiamata”. La volontà lo aiuterà a riuscire nella realizzazione dei propri sogni, ma questa non è sicuramente un’elegante uscita alla vigilia di una partita così importante per la squadra di Delio Rossi.

Il prezzo che Zamparini chiede per il cartellino dell’attaccante è alto, circa 30 milioni di euro, ma niente è impossibile, come ammette lo stesso uruguagio: “Soltanto Dio conosce il mio futuro”.

Gli farà un certo effetto domani trovarsi di fronte gli stessi Trezeguet e Del Piero ben 10 anni dopo, in una sfida per il quarto posto, con il Palermo incredibilmente in alto in classifica e la Juventus paradossalmente in declino. I tempi stanno cambiando, nessun avrebbe mai immaginato allora le due formazioni in lotta per l’alta classifica e per un posto nell’Europa che conta.

Il calciatore uruguaiano si è poi soffermato sui modelli di attaccante cui si ispira. “Trezeguet possiede una variazione di goal incredibile, segna in tutti i modi e Del Piero resta un esempio di correttezza, nonostante le ultime furbate. Il mio modello di centravanti è Van Nistelrooy, quello dei tempi del Manchester United e del Real Madrid. Mi piacerebbe avere la tecnica e l’intelligenza di Milito e la velocità di Rooney.

Dopo il gol dell’andata, Cavani è intenzionato a ribadire nuovamente il suo valore. I bianconeri non possono certo dormire sonni tranquilli, ma se l’attuale avversario diventerà probabilmente un futuro compagno, si può comunque sorridere. L’attaccante rosanero è ancora convalescente dopo un virus intestinale, ma farà di tutto per esserci e scende in campo, anche a partita in corso.

Emanuele Ballacci