Home Cultura Meglio non accettare il boss tra gli “amici” di Facebook

Meglio non accettare il boss tra gli “amici” di Facebook

Facebook e Twitter sono i social network più popolari

Il 56% degli americani dichiara che avere come “amico” il boss sia una scelta incosciente mentre il 62% ritiene sbagliato essere “amico” di un dipendente.

Questo è quanto emerge da un sondaggio condotto negli Stati Uniti dal “Liberty Mutual’s Responsibility Project” su un panel di 1000 persone intervistate.

I risultati evidenziano quindi un timore diffuso tra gli utenti di social network come Facebook e Twitter per la gestione di una richiesta d’amicizia dal boss o da un dipendente.

Il 73% degli intervistati ha ammesso che non sia una buona idea aggiornare lo status su Facebook, mentre  l’82% risponde che non si dovrebbero caricare foto, il 72% pensa che sia sbagliato scambiarsi i messaggi di Twitter mentre per il 79% non è giusto consultare portali come Youtube e altri portali su cui è possibile vedere filmati.

Per ciò che concerne le email, il 66% sostiene che sia corretto controllare la posta elettronica mentre si sta lavorando.

La ricercatrice Kelly Holland, intervistata in merito ai risultati dell’indagine, ha sostenuto: “Quando le persone si concentrano sulla responsabilità, sanno cosa sia giudizioso e cosa non lo sia. Ma quando si tratta della pratica, la storia è sostanzialmente diversa”.

Risultati alquanto contrastanti invece sul fatto se sia corretto o meno, per un’azienda in cerca di nuovo personale, controllare i profili dei candidati, il 52% pensa infatti che sia appropriato mentre il 48% lo considera un atteggiamento intollerabile.

Non solo lavoro, infatti, i social network possono anche condurre a decisioni difficili in merito alla vita famigliare o nelle relazioni sentimentali.

Il 60% del campione pensa che sia “assolutamente accettabile” cancellare l’amicizia con qualcuno al termine di una storia d’amore.

Federico Lusi