Home Spettacolo Gossip Scandalo Tiger Woods: dopo Accenture anche Gatorade dice addio al campione

Scandalo Tiger Woods: dopo Accenture anche Gatorade dice addio al campione

Da quando sono iniziate a circolare le prime voci in merito a frequenti relazioni extraconiugali, Tiger Woods è diventato il protagonista settimanale del gossip mondiale. Sue presunte amanti, a pagamento e non, spuntano da tutti gli angoli del pianeta, i rapporti con la moglie sono sempre molto tesi e le frequenti ammissioni di colpa in merito ai suoi errori e in merito all’endemica schiavitù dal sesso, non hanno fatto altro che deteriorare lentamente la sua immagine.

A tutto questo poi, bisogna anche aggiungere la decisione del campione di golf di avviare un lento distaccamento dallo sport che lo ha reso celebre, rinunciando ad un impegno a tempo pieno in questa disciplina.

Inevitabili a questo punto i contraccolpi anche dal punto di vista economico. L’immane fortuna del campione si era costruita nel corso del tempo sia grazie ai primi vinti che grazie alle numerose sponsorizzazioni di cui Woods aveva potuto beneficiare dietro il pagamento di corrispettivi molto consistenti. Chiaramente l’allontanamento da un impiego a tempo pieno e il perpeturarsi degli scandali che hanno sicuramente leso l’immagine del golfista, hanno invitabilmente procurato un allontanamento da parte di importanti brand e quindi il venir meno di alcune sponsorizzazioni. I primi marchi che hanno letteralmente abbandonato Tiger Woods sono stati Accenture e AT&T. La fuga però non sembra arrestarsi perchè recentemente un altro grosso (e molto dorato per il campione di golf) brand ha annunciato il suo addio. Si tratta di Gatorade. A spiegare i motivi che hanno portato a questa rottura è stata la stessa azienda con un comunicato tanto breve quanto chiaro: “Non vediamo più un ruolo per Tiger nella nostra strategia di marketing e abbiamo posto fine alla nostra collaborazione. Gli auguriamo il meglio“.

Il marchio, facente capo alla PepsiCo ha annunciato comunque, che è sua intenzione proseguire invece nella collaborazione la fondazione nata su impulso del golfista.

E.l.