Home Spettacolo Gossip Tony Maiello: gli derubano casa mentre è sul palco dell’Ariston

Tony Maiello: gli derubano casa mentre è sul palco dell’Ariston

Tony Maiello, il giovane vincitore della categoria Nuova Generazione del Festival di Sanremo 2010, già noto ai più per la sua partecipazione al talent show di RaiDue, X Factor e alla sua stretta collaborazione lavorativa con la ex coach Mara Maionchi, prima ancora di poter terminare i festeggiamenti legati alla vittoria della manifestazione canora, ha dovuto fare i conti con una notizia alquanto sconcertante. Il giovane cantante, infatti, ha scoperto di essere stato vittima di una rapina presso la sua abitazione, a Milano, che divide con Antonio Maggio, uno dei componenti degli Aram Quartet (vincitori della prima edizione del talent, nonostante siano in molti ad attribuire il primo posto di quella annata alla brava Giusy Ferreri). La rapina a sue spese, sarebbe avvenuta proprio mentre il giovane talento si esibiva sul palcoscenico dell’Ariston, con la sua canzone “Il linguaggio della resa”.

Una vittoria, la sua, dal sapore amaro dunque, i cui festeggiamenti sono in parte stati interrotti dalla triste scoperta. “Sono entrati dalla finestra e mi hanno rubato diverse cose. Tra queste anche il computer, dove avevo memorizzato tutti i miei brani, e non ho nemmeno una copia dei miei file. Per fortuna ricordo tutto a memoria”, ha raccontato il cantante.

Tornando invece al suo percorso professionale, Maiello ha confessato sulle pagine del settimanale Vero, di lasciarsi scivolare tutte le critiche che gli sono piovute addosso: “Coloro che hanno insinuato che ho vinto solo perché provengo da un talent show hanno avuto la dimostrazione che non è vero. Dopo la mia partecipazione ad X Factor non ho venduto niente e non mi è accaduto nulla di straordinario, anzi mi sono ritirato nell’anonimato a studiare, rinunciando alla popolarità”.

Intanto, l’ex concorrente di X Factor lancia uno sguardo propositivo al suo futuro artistico, affermando di sognare di avere la stessa carriera di altri cantanti che sono passati sotto l’ala protettiva di Mara Maionchi, come Gianna Nannini, Tiziano Ferro e Mango, e ribadisce la sua intenzione di voler cantare anche in futuro non solo l’amore ma anche i problemi della nostra società.

Nonostante, dunque, le brutte notizie, il giovane ha ancora tutto il tempo per realizzare e godersi pienamente la sua meritata vittoria.

Emanuela Longo

Comments are closed.