Home Sport Calcio, Liga Spagnola: Barcellona vince a fatica, il Real è travolgente

Calcio, Liga Spagnola: Barcellona vince a fatica, il Real è travolgente


Nessuno scossone in vetta alla classifica del campionato spagnolo: Barcellona e Real Madrid proseguono la loro folle corsa a suon di vittorie e mantengono invariate le distanze, con i catalani a +2 sui madrileni.
Il Barça ha piegato con fatica il Malaga solo all’ 84° minuto grazie a un gol del pallone d’Oro, Lionel Messi. Il Real Madrid invece è andato a farsi una “passeggiata” alle Canarie battendo i padroni di casa del Tenerife con un sonoro 5-1.

BARCELLONA-MALAGA 2-1
Nel rispetto della tradizione, sono i blaugrana a fare la partita e a creare numerose occasioni da gol nel primo tempo, che però si chiude a reti inviolate, ma con un dato che la dice lunga sulla storia della partita: possesso palla 80% Barça, 20% Malaga.
Nella ripresa, il monologo prosegue con Ibrahimovic vicino al gol in almeno due occasioni, ci pensa poi Pedro a sbloccare la situazione con un gran destro al 69° minuto. Al 76′ Iniesta colpisce la traversa, cinque minuti dopo arriva il beffardo pareggio degli ospiti con Valdo che approfitta di una disattenzione della difesa catalana, si invola verso la porta di Valdes e lo batte.
Minuto 84, solita azione da manuale: Xavi per Dani Alves, instancabile sulla destra, assist di prima per l’accorrente Messi che deve solo spingere in rete. Un gol che vale i tre punti e permette alla truppa di Guardiola di mantenere la testa della classifica.

TENERIFE-REAL MADRID 1-5
Dopo una prima mezz’ora avara di emozioni, al 29′ le merengues vanno in vantaggio con il solito Higuain, bravo a incrociare con un gran diagonale su assist di Marcelo.
Nonostante la pressione dei padroni di casa, al 41′ il Real raddoppia ancora con Higuain.
Nella ripresa, pronti, via: il Tenerife accorcia le distanze con un “gollonzo” di Ayoze, i giocatori madrileni protestano perchè il calciatore di casa era finito addosso a Casillas, ma per il direttore di gara è tutto regolare. Lamentele che lasciano il tempo che trovano, visto che Kakà nemmeno due minuti dopo ristabilisce le distanze e porta i madrileni sul 3-1. La partita non ha più storia: le merengues dominano e vanno ancora in rete al 79′ con un rigore trasformato da Cristiano Ronaldo e al 91′ con Raul, entrato negli ultimi 10 minuti del match.

GETAFE-SARAGOZZA 0-2
Il primo anticipo (in ordine di tempo) del sabato spagnolo è deciso da una doppietta del cileno Humberto Suazo, che va a segno al 3′ e al 20′ del primo tempo.

Miro Santoro

Comments are closed.