Pagelle di Napoli-Roma

Gara strana quella svoltasi oggi al S.Paolo tra Napoli e Roma. I padroni di casa hanno fatto la gara ma si sono ritrovati sotto di 2 goal al 65′. Il carattere degli uomini di Mazzarri e la poca praticità a gestire i vantaggi della Roma hanno fatto sì che la partita terminasse 2-2. Migliore in campo German Denis entrato in campo al 64′.

NAPOLI

DENIS 8: Gettato nella mischia quando i suoi sono sotto 1-0, offre una delle migliori prestazioni da quando veste la maglia del Napoli. Pericolo costante, riesce sempre a sgusciare tra la difesa della Roma, sfiora 2 volte il palo colpendo di testa indisturbato al centro dell’area. Realizza la prima rete della rimonta con un bellissimo tiro di sinistro. Stoppa una palla in area che manda in confusione Mexes che tocca con un braccio. PERICOLO COSTANTE

LAVEZZI 7: Ritorna ad essere titolare dopo 43 giorni di assenza e il Napoli realizza 2 goal dopo tre 0-0 casalinghi consecutivi, non è un caso. Palla al piede crea sempre scompiglio e manda in confusione gli avversari. Da i suoi piedi partono le azioni più pericolose, distribuisce palle d’oro a Quagliarella ed Hamsik, crea spesso superiorità numerica o spazi larghi per le ripartenze. FURETTO

CAMPAGNARO 4,5 Molto meno sicuro rispetto alle ultime uscite, non fa quasi mai ripartire l’azione offensiva. Ma soprattutto protagonista negativo di entrambe le reti romane. Prima stende in area Baptista per il rigore del vantaggio, poi lascia 1 metro a Vucinic dentro l’area ed il montenegrino lo punisce. Sostituito giustamente da Mazzarri. GIORNATA NO

MAGGIO 6,5 Mezzo voto in meno per l’errore al 44′ quando schiaccia troppo di testa una palla che chiedeva solo di essere messa dentro. Padrone della fascia destra, schiaccia Riise nella sua metà campo impedendogli di essere pericoloso in attacco. Dalla sua fascia partono le azioni più interessanti per il Napoli. Convocazione meritata. TRENINO

HAMSIK 6 Sufficenza strappata al 90′ con la realizzazione del calcio di rigore. Lo slovacco ha sempre degli ottimi tempi d’inserimento ma la mira non è quella di una volta, spreca tantissime palle importanti e sembra in calo sul piano fisico. SPERPERATORE

QUAGLIARELLA 5,5 Sicuramente non attraversa il suo miglior periodo, non va a rete da 2 mesi. Le cose migliori le fa vedere quando offre palloni interessanti ai compagni. Peccato che lui è l’attaccante che De Laurentis in estate aveva preso per realizzare i goal, difficile segnare se non si va al tiro. INCOCLUDENTE

RINAUDO 6,5 In campo al posto dello squalificato Grava, si rende più volte pericoloso nei colpi di testa. Chiude bene in difesa sia su Vucinic che su Baptista. Offre a Dennis il pallone dell’1-2. MASTINO

MAZZARRI 8 Dimostra ancora una volta, se ce ne fosse bisogno, di riuscire a leggere la partita come pochi in serie A. Sotto 1-0 non perde tempo per togliere un centrocampista ed inserire una punta in più. Campagnaro in difficoltà? Sostituito con Zuniga. Per il rush finale toglie un difensore per un centrocampista tecnico come Cigarini. Tutte scelte dimostratesi vincenti. TEMERARIO

CANNAVARO 7 Baptista e Vucinic ci sbattono un po di volte contro e così decidono di cercare fortuna in altre zone del campo. Date le ultime prestazioni, Lippi dovrebbe cambiare nome nelle convocazioni, anziché Fabio dovrebbe scrivere Paolo. MASTINO

DE SANCTIS 6,5 Nulla può in entrambi i goal giallorossi. Sempre attento nelle uscite, dà sicurezza a tutto il reparto. Perde l’imbattibilità casalinga dopo 535 minuti. SICURO

ZUNIGA 6,5 Entra in campo quando i suoi compagni si trovano sotto di 2 reti. Aiuta i suoi ad aumentare la spinta e a costringere la Roma a chiudersi in difesa. RINATO

GARGANO 5,5 Il centrocampo è affollatissimo e si trova un po’ in difficoltà. Sbagli alcuni appoggi che potevano rivelarsi decisivi ma recupera come sempre tanti palloni anche se meno aggressivo del solito. LEONE IN GABBIA

ARONICA 6 Mazzarri continua a dargli fiducia e lui non lo tradisce mai. Spinge meno del solito in avanti ma è sempre molto attento e copre bene la sua parte di campo. Nel finale colpisce Vucinic con un pugno, rischia la squalifica con la prova TV. AFFIDABILE

PAZIENZA 5,5 Un po’ come Gargano soffre la presenza di 3 uomini al centro della Roma ed è impreciso quando bisogna costruire. Esce per Denis. IMPAZIENTE

CIGARINI S.V. Entra all’80’ per aiutare la squadra a trovare spazi in una difesa chiusa. INGIUDICABILE


ROMA

VUCINIC 7 E’ in un momento di grazia e realizza un goal d’applausi. Fa salire la squadra quando serve e cerca di prendere la difesa del Napoli in contropiede. Purtroppo a volte i compagni non lo assistono. LUPO SOLITARIO

BAPTISTA 7 Migliore in campo per la Roma. Si procura e trasforma il rigore del vantaggio con molta freddezza. Recupera il pallone decisivo per il 2-0. Aiuta i suoi compagni a centrocampo. Esce inspiegabilmente nella ripresa. BESTIALE

MEXES 5 Viene sopraffato dalla fantasia di Lavezzi, la velocità di Quagliarella ed il peso di Dennis. Procura il calcio di rigore per il pari finale andando in difesa con le braccia troppo larghe. Le colpe non sono solo sue ma di tutto il reparto.

DE ROSSI 6,5 Il capitano, vista l’assenza di Totti, recupera e distribuisce centinaia di palloni. Protagonista assoluto del centrocampo dà grinta a tutto il reparto. GLADIATORE

DONI 6 In dubbio fino alla fine causa una possibile ripresa di Julio Sergio, non è colpevole sui goal napoletani. Non trasmette grande sicurezza ai suoi compagni e a volte tentenna con conclusioni non molto pericolose. Paga il cattivo momento psicologico della difesa. ABBATTUTO

RANIERI 5,5 Sorprende tutti con il centrocampo a 5. La scelta sembra pagare fino al 65′. Effettua un solo cambio togliendo Baptista, migliore in campo per la Roma, inserendo Faty. Un pò poco per una squadra che giovedì ha giocato in Europa.

JUAN 6,5 Primo tempo con la sua solita consistenza . Nel secondo tempo è l’unico nella difesa romana a non andare in tilt anche perchè Denis è impegnato a disturbare gli altri. Unico neo il fallo da rigore su Quagliarella non ravvisato da Rizzoli. BALUARDO

BURDISSO 5,5 Differenza di rendimento tra i due tempi, attento e preciso nei primi 45′ in apprensione nei secondi. Nessuna sbavatura rilevante ma come Juan commette falla da rigore su Quagliarelle non ravvisato dall’arbitro. BANDOLERO STANCO

PERROTTA  5 Cartina di tornasole di questa Roma, quando lui non riesce a costruire e ad inserire la squadra diventa prevedibile e inconcludente. Paga forse il nuovo modulo di Ranieri con 5 centrocampisti. Non è con queste prestazioni che potrà convincere Lippi a richiamarlo. DA RIVEDERE

MOTTA 5 Dovrebbe essere la spina nel fianco del Napoli ed invece risulta essere il lato debole della Roma. Dalla sua fascia partono i cross più pericolosi ed il Napoli riesce a creare superiorità numerica. BOOMERANG

RIISE 6 Al contrario del resto della Roma si comporta meglio nel secondo tempo quando deve difendere piuttosto che nel primo dove avrebbe dovuto affondare. In calo rispetto alle ultime prestazioni ma comunque positivo. STANCO

TADDEI 7- Interpreta al meglio il nuovo ruolo al centro del campo è fà meglio di tutti coloro che dovrebbero conoscere quella zona del campo. MEDIANO

FATY S.V. Gioca gli ultimi 15 minuti. Buttato nella mischia da Ranieri per contenere le avanzate del Napoli. E’ giovane e non si può certo dare la colpa a lui se Ranieri toglie il migliore in campo dei suoi per un ragazzo inesperto. INCOLPEVOLE

Salvatore Morelli