Home Sport

Calcio-Serie A, Genoa-Bologna 3-4: super Adailton, tripletta che conquista Marassi

CONDIVIDI

Grande impresa del Bologna, che batte al “Ferraris” per 4-3 il Genoa e compie un balzo importante in classifica, allontanandosi di otto punti dal Livorno terz’ultimo. Protagonista della gara il brasiliano Adailton, tra l’altro un ex, autore di una tripletta. Liguri che perdono una ghiotta occasione per agganciare il treno dell’Europa League, comunque ancora non lontano.

Per la gara contro i felsinei, l’allenatore genoano Gasperini deve rinunciare all’infortunato Acquafresca ed in attacco lancia Suazo con Palacio e Sculli. Colombra, risponde schierando il Bologna con Adailton in appoggio all’unica punta Zalayeta.

Si gioca sotto una pioggia torrenziale ed un forte vento, che non rende meno spettacolare la partita, accesa sin dai primi minuti. All’ottavo minuto è il Genoa a passare subito in vantaggio con David Suazo, che corregge in rete da un calcio d’angolo battuto da Mesto. Per l’attaccante honduregno si tratta del secondo centro in campionato. La reazione del Bologna però non tarda ad arrivare e tre munuti dopo, sempre da un angolo, Buscè si avventa su una respinta corta di Amelia ed insacca il gol del pari emiliano. Undici minuti e di nuovo parità tra le due formazioni.

Il Genoa però non si perde d’animo ed al 17′ è ancora Suazo a rendersi pericolo, con la sua conclusione che viene sventata dalla difesa bolognese. Il nuovo vantaggio dei padroni di casa arriva al 19′, Sculli viene servito in area da Palacio ed insacca il 2-1 dopo aver vinto un contrasto in area. Tocco sporco dell’esterno calabrese e Grifone ancora avanti.

Genoa in pieno controllo della gara fino al 28′, quando Dainelli perde palla da una rimessa laterale e lascia campo libero ad Adailton che solo davanti ad Amelia è freddo e non sbaglia: è 2-2. Al 35′ si rivede il Genoa con la coppia Sculli-Palacio, l’argentino viene servito bene in area ma spreca incredibilmente l’occasione calciando alto.

La gara prosegue su ritmi elevatissimi ed il Genoa continua a spingere per cercare il gol, che puntuale arriva al 38′ ancora con Suazo, che completa uno splendido triangolo con Marco Rossi e si presenta tutto solo davanti al numero uno bolognese Viviano, superandolo per la sua prima doppietta davanti al pubblico di Marassi. E’ l’ultima azione di un primo tempo ricco di spettacolo, con il Genoa che ha legittimato la sua superiorità in mezzo al campo.

La ripresa si apre senza sostituzioni da parte dei due allenatori. La prima iniziativa è del Bologna, che con Zalayeta prova una conclusione bloccata senza problemi da Amelia. Al 6′ è il Genoa a farsi vedere con una progressione incredibile di Suazo, che serve un pallone in area troppo corto per l’accorrente Sculli. Due minuti più tardi genoani vicini a chiudere la partita, con la grande traversa colpita con un tiro a giro da fuori area dello spagnolo Zapater.

In pochi minuti però la gara si accende, ed all’11’ è nuovamente Adailton a beffare il Genoa. Il brasiliano conclude in rete una splendida azione in velocità, trafiggendo Amelia per il gol del 3-3. Reazione rabbiosa dei padroni di casa, che prima impegnano Viviano in una parata in angolo su tiro al volo di Palacio e poi si vedono negare il vantaggio dal palo colpito da Moretti su angolo di Zapater.

Il Bologna soffre ma si riaffaccia nella metà campo avversaria al 22′, con una conclusione di Zalayeta vicinissima all’incrocio dei pali. Gasperini al 26′ manda in campo Milanetto al posto di Criscito, per cercare maggior ordine nella manovra dei suoi, mentre cinque minuti più tardi è Zapater a lasciare il posto a Bocchetti. Dopo un paio di occasioni di marca genoana, al 34′ l’arbitro Damato concede un calcio di rigore al Bologna, per atterramento di Zalayeta. Dal dischetto va Adailton che non sbaglia e porta a sorpresa in vantaggio gli ospiti. Tripletta per il fantasista sudamericano, che regala un pomeriggio amaro alla sua ex squadra.

Gasperini corre subito ai ripari, facendo entrare Jankovic al posto di Dainelli. Colomba risponde con Gimenez, Succi e Casarini al posto di Adailton, Zalayeta e Mingazzini.

Al 41′, il Genoa va vicinissimo al pari con la conclusione di Sculli che termina vicinissima al palo della porta difesa da Viviano. La partita termina con il pressing del Genoa e la difesa robusta del Bologna, che conquista tre punti fondamentali per la corsa alla salvezza. Occasione persa invece per il Genoa, che nonostante le numerose occasioni non è riuscito ad ottenere il successo sperato.

Il tabellino della gara:

GENOA – (3-4-3) – Amelia; Papastathopolos, Dainelli (34′ st Jankovic), Moretti; Mesto, Rossi, Zapater (30′ st Bocchetti), Criscito (26′ st Milanetto); Palacio, Suazo, Sculli. (Scarpi, Tomovic, Fatic, Lazarevic). All: Gasperini.

BOLOGNA – (4-4-1-1) – Viviano; Zenoni, Portanova, Moras, Lanna; Buscè, Mudingayi, Guana, Mingazzini (31′ st Casarini); Adailton (39′ st Gimenez); Zalayeta (35′ st Succi). (Colombo, Britos, Lavecchia, Savio). All: Colomba.

Arbitro: Damato.

Marcatori: 8′ pt e 37′ pt Suazo (G), 11′ pt Buscè (B), 18′ pt Sculli (G), 28′ pt, 11′ st e 33′ st rig. Adailton (B).

Ammoniti: Zapater (G), Lanna (B).

Francesco Mancuso