Home Sport

Calcio, Serie A: l’Inter riprende la marcia piegando a fatica l’Udinese

CONDIVIDI


Dopo tre pareggi consecutivi, i nerazzurri tornano finalmente alla vittoria piegando con non poche sofferenze un’ Udinese mai doma con il risultato finale di 3 a 2.
I campioni d’Italia mantengono così invariate le distanze sul Milan, a +4 e allungano sulla Roma, ora a sette punti.

Per Josè Mourinho, in tribuna causa la squalifica, è emergenza soprattutto in difesa dove nemmeno Materazzi riesce a recuperare, affianco a Lucio gioca Thiago Motta. Per l’attacco, confermate le indiscrezioni della vigilia, con Milito unica punta e alle spalle Sneijder, Pandev e Balotelli, solo panchina per Samuel Eto’o.
Tra le fila friulane non c’è Floro Flores, Marino si affida al tridente composto da Pepe, Sanchez e Di Natale.

PRIMO TEMPO – Dopo un minuto e trenta secondi, Udinese già in vantaggio: splendida verticalizzazione di Di Natale per Simone Pepe che buca la distratta difesa nerazzurra e infila con un preciso diagonale Julio Cesar. Al 6° minuto è già pareggio Inter: percussione di Maicon sulla destra, palla a Balotelli appostato al limite, il giovane attaccante non ci pensa due volte, stop e siluro imparabile che si insacca alla sinistra di un sorpreso Handanovic.
Tre minuti dopo, punizione di Sneijder dalla destra che esce di pochissimo a lato. Al 16′ altra punizione calciata stavolta da Balotelli, la palla esce fuori non di molto. E’ il preludio al vantaggio che arriva cinque minuti dopo con un’azione da manuale: Maicon dall’altezza del centrocampo serve Milito, l’argentino scende sulla fascia destra, passaggio in mezzo per Pandev che di prima serve Maicon – che intanto si era fatto 50 metri di corsa senza palla – tutto solo davanti ad Handanovic calcia al volo e porta l’Inter sul 2-1.
La gara si mantiene poi equilibrata con entrambe le squadre a provare l’affondo decisivo, che arriva nel finale di tempo ed è di marca nerazzurra: cross di Balotelli dalla sinistra per la testa di Milito che brucia il suo marcatore Lukovic e mette alle spalle di Handanovic, per il Principe quindicesimo gol in campionato.

SECONDO TEMPO – L’Udinese parte forte anche nella ripresa: al 3′ Julio Cesar è costretto a deviare in corner un tiro di Di Natale. Al 6′ punizione per i friulani, Balotelli devia con la mano in barriera, la palla sbatte sul palo, arriva Pepe e mette dentro, ma l’arbitro aveva già fischiato il calcio di rigore. Sul dischetto va Di Natale che trasforma in maniera perfetta: la palla va sul palo interno ed entra dentro, inutile il tentativo di parata di Julio Cesar, che pure aveva intuito.
Al 10′ Udinese vicina al pari, sugli sviluppi di un corner Sanchez va di testa ma colpisce debolmente da pochi passi, blocca Julio Cesar. L’Inter si fa vedere al quarto d’ora con un tiro-cross di Maicon che per poco non soprende Handanovic, che smanaccia in corner.
L’Udinese continua a fare la partita, l’Inter si limita ad agire di rimessa: alla mezz’ora occasionissima per Cuadrado che da ottima posizione calcia fuori, e c’era anche Di Natale liberissimo in mezzo. Tre minuti dopo, bella azione di Milito sulla sinistra, passaggio in mezzo per Sneijder che si traveste da Eto’o stile Chelsea e cicca clamorosamente il pallone.
Nel finale è forcing Udinese: Pepe ci prova al primo minuto di recupero, l’attaccante friuliano si gira e calcia bene dal limite, Julio Cesar è reattivo, si distende e manda in corner. Al 5° e ultimo di recupero altra azione dell’Udinese conclusa da un tiro di Inler, leggera deviazione di Stankovic e palla che incoccia la parte alta della traversa. Con il rumore del legno che echeggia ancora nello stadio Friuli arriva anche il triplice fischio finale.
L’Inter vince, ma che fatica!

IL TABELLINO DEL MATCH

UDINESE-INTER 2-3
(primo tempo 1-3)

MARCATORI: Pepe (U) al 2′, Balotelli (I) al 6, Maicon (I) al 21′, Milito (I) al 46′ p.t.; Di Natale (U) su rigore al 7′ s.t.

UDINESE (4-4-2): Handanovic; Cuadrado, Zapata, Coda, Lukovic, Pepe, Inler, Sammarco (34′ st Geijo ), Pasquale (18′ st Asamoah), Sanchez, Di Natale. (Romo, Domizzi, Ferronetti, Badu, Lodi, Geijo). All.: Marino.

INTER (4-2-3-1): Julio Cesar; Maicon, Lucio, Thiago Motta, Zanetti, Mariga, Stankovic, Pandev (27′ st Etòo), Sneijder (47′ st Krhin), Balotelli (37′ st Materazzi), Milito. (Toldo, Quaresma, Arnautovic, Donati). All. Mourinho (squalificato, in panchina Baresi). Arbitro: Bergonzi.

NOTE: spettatori 20 mila circa. Ammoniti Inler, Sammarco, Balotelli, Stankovic, Asamoah e Zanetti per gioco scorretto. Recupero: 1′ e 4′. Angoli 9-2 per l’Udinese.

Miro Santoro