Home Lifestyle Salute

Marzo, mese della prevenzione per cani e gatti

CONDIVIDI

Prevenire è meglio che curare” recitava lo spot pubblicitario di una nota marca di dentifricio trasmesso qualche anno fa. Una regola preziosa da seguire per scongiurare l’insorgere di fastidiose complicazioni e lungaggini sanitarie. Un invito da raccogliere non solo per quanto riguarda la nostra salute, ma anche quella degli amici a quattro zampe.

Parte il prossimo 1 marzo il mese della prevenzione per cani e gatti, l’iniziativa – giunta alla sua quinta edizione -promossa dall’Associazione Nazionale Medici Veterinari Italiani (Anmvi) e da Hill’s Pet Nutrition, con il patrocinio della Federazione nazionale ordini veterinari (Fnovi) e del ministero della Salute.

Il progetto intende promuovere l’intervento preventivo su tutti i pazienti afflitti da piccoli disturbi: dalle allergie alle intolleranze nascoste; dai mal di denti ai problemi articolari, senza tralasciare l’importanza del semplice controllo che va periodicamente effettuato su tutti gli animali domestici, al di là di eventuali sintomi di malessere.

Saranno 3.300 le strutture veterinarie localizzate in tutto il Paese presso le quali sarà possibile sottoporre gli amici a quattro zampe al controllo sanitario gratuito; un numero importante che testimonia la sempre più convinta adesione dei medici veterinari all’iniziativa promossa dall’Anmvi. Secondo una stima fornita dalla Hill’s Pet Nutrition, nel 2009 le 2.831 strutture veterinarie che hanno aderito al mese della prevenzione hanno sottoposto a visita di controllo 14.000 esemplari.

I promotori della campagna sostengono con forza l’importanza di usufruire di questo importante servizio che rappresenta una prova di affetto e di attenzione non solo nei confronti dei propri animali domestici, ma anche nei confronti di tutte quelle persone che vivono o si muovono intorno a essi.

“La prevenzione veterinaria – ha spiegato Carlo Scotti, presidente di Anvi – è un traguardo culturale a tre: proprietario, animale e medico veterinario. Per il tramite dell’ animale, il medico veterinario entra in relazione con la società e agisce sui suoi diritti e sui suoi bisogni, diventando un mediatore imprescindibile del rapporto uomo-animale. Questo traguardo culturale – ha precisato Scotti – va di pari passo con il progressivo innalzamento della considerazione etica e giuridica dell’animale e delle conoscenze scientifiche”.

Per prenotare una visita di controllo gratuita presso la struttura veterinaria più vicina alla propria residenza è sufficiente collegarsi al sito www.stagionedellaprevenzione.it o telefonare al numero verde 800189612.

Un’occasione da non mancare per rafforzare il rapporto di affetto con il proprio animale che passa, inevitabilmente, anche dalla sua salute.

Maria Saporito