Home Cultura

Australia, Tunick mette insieme gay e etero: in 5.200 nudi per una foto

CONDIVIDI

L'Opera House di Sidney, con 5200 persone nude per Tunick

Un evento straordinariamente bizzarro ha avuto luogo oggi a Sydney, in Australia. Ben 5.200 persone si sono volontariamente spogliate e hanno posato nude per  qualche istantanea del famoso fotografo statunitense Spencer Tunick.

Nudi e abbracciati, per un’immagine che farà il giro del mondo, davanti all’Opera House, edificio icona della città australiana realizzato negli anni ’60 su progetto dell’architetto danese Jorn Utzonper e inaugurato nel lontano 1973.

Un “tessuto di persone”, questa l’idea che ha mosso gli scatti di Tunick nella creazione della sua ultima opera. L’evento era parte dei festeggiamenti per il “Gay and Lesbian Festival” che sta avendo luogo in questi giorni a Sydney. Gli organizzatori, che avevano messo un annuncio su internet, si aspettavano di vedere la metà dei partecipanti che invece sono accorsi. Essi si sono esibiti davanti agli obiettivi in differenti pose: in piedi, sdraiati a terra e abbracciati con il loro partner o vicino, sempre sovrastati dalle immense volte del teatro, la cui forma ricorda le “vele” delle imbarcazioni da crociera che transitavano nelle coste australiane.

Etero e gay hanno posato insieme, per trasmettere una potente dichiarazione di uguaglianza. “Uomini e donne gay giacciono nudi accanto ai loro vicini etero – ha detto Tunick a margine dell’evento – e questo invia un messaggio molto forte al mondo, che gli australiani sono per una società libera e uguale“.

L’ideatore e fotografo Spencer Tunick non è nuovo alla creazione di eventi dello stesso genere e alle fotografie di massa di persone nude in contesti urbani. Cominciò a immortalare nudità nelle vie di New York nel 1992. Ha raccolto consensi in giro per il mondo, lavorando a Londra, Lione, Montreal, Santiago, Sao Paulo, Buenos Aires, Roma e Vienna. Nel 2003 ben 7milapersone hanno posato per lui a Barcellona, mentre nel 2007 è riuscito a immortalare oltre 18mila individui nudi a Città del Messico, battendo ogni record. È importante sottolineare che i modelli che appaiono in costume adamitico nelle pose di Tunick sono tutti volontari.

Desta curiosità che tra i partecipanti della manifestazione australiana vi fossero anche una donna incinta, che dopo gli scatti è stata portata in ospedale per partorire, e un presentatore Tv di Sydney che si occupa del meteo e che finalmente i telespettatori hanno potuto apprezzare “tutto d’un pezzo”.

Emanuele Ballacci

Comments are closed.