Siggia coinvolto nell’inchiesta Di Girolamo: con Napolitano annullato l’appuntamento

L'ambasciatore italiano in Belgio Sandro Maria Siggia

Bruxelles, 2 marzo. Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, che peraltro in occasione della sua visita carica di impegni ufficiali alloggerà in un albergo del centro anziché nella residenza diplomatica dell’ambasciata italiana in Belgio, non avrà modo di vedersi con l’ambasciatore d’Italia Sandro Maria Siggia, in quanto quest’ultimo è stato proprio in queste ore “convocato urgentemente a Roma per consultazioni su fatti d’attualità”, secondo le fonti diplomatiche conseguenti alle comunicazioni di scusa da parte dell’ambasciata per aver mancato ad un tale impegno.

Il fatto stesso che il capo dello Stato sia alloggiato, a partire da queste ore, essendo arrivato in serata a Bruxelles con la signora Clio, in un albergo anziché nella residenza ufficiale dell’ambasciata è stato da alcuni interpretato come un segno di cattive acque in cui verserebbero i rapporti ufficiali proprio con la nostra ambasciata. In realtà, senza lasciarsi andare alla troppo usuale dietrologia avventata montata su a volte un po’ a buon mercato, è da notare che Napolitano albergherà nello stesso hotel che gli era consueto quando era parlamentare, nel quale peraltro alloggiano usualmente anche sue conoscenze politiche e non solo, con cui avrà probabilmente piacere di incontrarsi nei brevi spazi che si potranno ritagliare dagli impegni più ufficiali.

L’ambasciatore italiano Siggia, a quanto pare non potrà ricevere a Bruxelles il presidente Napolitano a causa della sua comparsa nei rapporti agli atti della magistratura delle intercettazioni telefoniche riguardanti il senatore Nicola Di Girolamo, eletto nella Circoscrizione Estero, in relazione alla questione della sua presunta residenza a Bruxelles (richiesta oltre gli utili termini di tempo e retrocessa secondo l’accusa del procedimento in cui il Senatore è implicato, per consentirgli di essere eleggibile). E’ stato dunque annullato il ricevimento ufficiale nella residenza dell’ambasciatore, che era previsto per la serata di giovedì, a partire dalle ore 17, occasione in cui il capo dello Stato avrebbe incontrato anche alcuni dei più alti funzionari italiani nelle istituzioni europee. Incontri che probabilmente verranno rimandati, o avranno in parte luogo nelle sedi ufficiali in cui presenzierà il Presidente in questi giorni.

La visita ufficiale del presidente della Repubblica sarà in ogni caso fitta di appuntamenti, ed inizierà nella mattinata di domani, martedì, terminando comunque nella serata di giovedì. Napolitano incontrerà nei prossimi tre giorni le maggiori autorità del Belgio, ed i vertici della Nato e delle istituzioni europee.

S. K.