Home Spettacolo

A casa di Loredana Errore: intervista ai genitori della nuova stella di Amici

CONDIVIDI
I genitori di Loredana nella loro casa ad Agrigento

Difficile non averla ancora notata. Loredana Errore, 25 anni, allieva nella scuola di Amici di Maria de Filippi, di certo non passa inosservata: indipendentemente dal fatto che possa piacere o meno è una vera e propria macchina cattura-attenzioni, una di quelle cantanti che ti rapisce dal primo istante e ti affascina in una maniera inaspettatamente coinvolgente. Sin dalla sua prima esibizione che ne ha decretato l’accesso al pogramma, Loredana ha fatto parlare di sè: frac giallo, jeans e scarpe viola, si è lanciata in un’originalissima intepretazione di “Dio come ti amo”, brano di per sè difficilmente riadattabile. Tanta è la sua forza sul palcoscenico che Luca Dondoni della Stampa, dopo averla sentita cantare,  ha dichiarato: ” Come te io non ricordo nessuno in Italia”.

Tanta è la curiosità che ha suscitato in me questa giovane cantante, che ho deciso di scambiare due chiacchiere con i suoi genitori, per meglio approfondire alcuni aspetti della sua personalità e della sua vita. Così, zaino in spalla, ho deciso di recarmi ad Agrigento, la città in cui è cresciuta con la sua famiglia e i suoi affetti. Prima di parlare di questo però, consentitemi una piccola digressione circa l’estenuante viaggio che ci ha condotti a casa di Loredana. Eravamo alla stazione centrale di Palermo alle otto del mattino: siamo arrivati ad Agrigento a mezzogiorno. Quattro ore per percorrere circa 120 chilometri. Arriviamo in stazione con l’intenzione di prendere il treno delle 08.38 diretto ad Agrigento, ma arriva l’annuncio: “I treni per Messina e Agrigento sono soppressi, sono disponibili autobus sostitutivi” . Bene, intorno alle 09.00 riusciamo a prendere il bus per Agrigento che, fra strade tortuose, numerose fermate e guida spericolata dell’autista ( che, fra le altre cose, nell’affrontare una curva stretta ha anche preso in pieno il marciapiede) ha impiegato ben tre ore per arrivare a destinazione. Meno male che alla fermata c’era il signor Michele Errore ad attenderci, cosicchè ci siamo spostati con la macchina per raggiungere casa sua. Che stress, ragazzi.

Arrivati a casa di Loredana, una carinissima villetta leggermente dislocata dal centro della città, abbiamo conosciuto la signora Enza, mamma di Loredana, a cui vanno i miei complimenti per la cucina e per la bellissima e calorosa accoglienza che ci ha riservato insieme al signor Michele. Solitamente è difficile sentirsi a proprio agio a casa di estranei, ma in questo caso è stato molto più facile del previsto. L’intervista è nata spontaneamente, come se avessimo scambiato quattro chiacchiere fra amici e senza quel clima freddo costituito da domanda secca e risposta secca che spesso domina nelle interviste. Prima di riportarvi l’intervista, mi sento in dovere di ringraziare pubblicamente i signori per la loro ospitalità e gentilezza, valori tanto importanti quanto rari.

Quando è nata in Loredana questa passione per il canto?

“A soli sei anni i maestri di scuola intravedono in lei un talento particolare. Dapprima Loredana partecipa a numerosissime manifestazioni interscolastiche, fino ad arrivare a rappresentare l’istituto nelle manifestazioni regionali. Più tardi è giunto il primo concorso nazionale con il Festival di Napoli dove si classifica fra i finalisti e poi l’Accademia della Canzone di Sanremo. Nel 2008 partecipa al Cantagiro con il brano “Volo insoluto” scritto e musicato da lei che le fa vincere la tappa siciliana. Nello stesso anno partecipa al Tour Music Fest, nella cui giuria figurava il grande Mogol; in questa occasione si classifica tra i primi cinque sempre come cantautrice e vince la borsa di studio con il maestro Luca Pitteri. Successivamente Loredana si trasferisce a Bologna per lavorare e mantenersi da sè. Trova lavoro alle poste per sei mesi e fa moltissimi sacrifici, riuscendo a mantenersi da sola e ad andare la sera a cantare nei locali, dopo aver consegnato la posta in luoghi dove la neve era veramente altissima. Finita l’esperienza “postale” Lory è andata a Londra dove ha scoperto nuove influenze musicali. Infine, ha partecipato ad Amici per fare contenta la madre. Lei infatti, non era intenzionata a partecipare al talent show”

Come mai?

“Perchè per Loredana è difficile sottostare a certe regole. Sapeva quale sarebbe stato il sacrificio al quale doveva essere sottoposta e quindi ha sempre evitato. Per questo motivo io non ho mai tentato di spingerla a  partecipare a qualche talent show. Sua madre però, dal momento che aveva visto la pubblicità in tv e che Loredana si trovava a Roma durante le selezioni, le ha fatto questa proposta. Dopo un primo rifiuto,  Loredana si è poi decisa a partecipare. Di lì sono iniziate le varie fasi dei provini, fino al fatidico 26 Settembre quando è stata ammessa nella scuola. Da qui in poi la storia la conoscete meglio di me…”

Perchè non si è presentata come cantautrice ad Amici?

“Non lo so. Eppure ha scritto più di cinquanta canzoni, seppure i mezzi disponibili qui ad Agrigento non siano ottimali. Lei faceva tutto da sola, con l’ausilio del computer e di un chitarrista bravissimo di nome Massimo Gucciardo che ho piacere a citare. Sai, Loredana non suona, al massimo strimpella solo un po’ con la chitarra. Eppure, non ho idea di come facesse, riusciva ad inventare le musiche e a comunicare le note da eseguire al chitarrista. Insieme a lui ha realizzato Volo insoluto con cui ha vinto il Cantagiro e il Tour Music Fest”

Una delle sue canzoni “Lame” è addirittura entrata nella classifica itunes, un grande risultato dal momento che non è stata lanciata dal talent show…

“Si, anche questa è stata scritta e musicata da lei. Parliamo di cinque mesi fa, però. Solo ora si vede qualche risultato.”

Loredana si è dimostrata un persona dotata di una grande umanità nel corso del programma. A proposito di questo, quando ho assistito alla puntata direttamente dallo studio, ho potuto notare che molti bambini disabili corrono ad abbracciarla durante le pause pubblicitarie…

“Loredana è sempre stata molto legata alle associazioni di carattere umanitario, ha sempre avuto una spinta altruista verso le persone meno fortunate di lei. Ti racconto un aneddoto: quando lei e il fratello erano piccoli e andavamo al mare, se capitava che in spiaggia ci fosse qualche bambino diversamente abile accanto a noi, Loredana non andava a farsi il bagno o a giocare col fratellino ma stava accanto a lui, dimenticandosi totalmente di tutto il resto. Non solo: quando andavamo a fare la spesa, la madre era obbligata a fare un po’ di spesa in più per donarla ai poveri che si trovavano all’uscita.”

Purtroppo questa sensibilità non viene capita da tutti, però. Forse perchè viviamo in un mondo in cui queste doti sono talmente rare che, quando si manifestano, si pensa siano costruite.

Interviene la madre:  “Già, questa è la cattiveria delle persone che scambiano per buonismo quella che è vera sensibilità…”

Spesso si è accennato alla vita passata di Loredana, lasciando intuire che abbia sofferto nel corso della sua vita…

Mi interrompe la madre: “Questa cosa mi da un pochettino fastidio, perchè spesso si riportano cose false sui giornali. Loredana non ha avuto nessun passato terribile, è arrivata qui a pochissimi mesi.”

Loredana e suo fratello da bambini

Loredana ha però rilasciato alcune dichiarazioni piangendo, in cui si lamentava per come veniva giudicata dagli amichetti di scuola che la chiamavano “figlia di nessuno”…

“Si, ma solo questo. Guardi in quella foto com’è felice insieme al fratello. I giornali esagerano con queste storie.”

Interviene il padre: “Loredana ha due vite. Quella privata e quella artistica. E’ la seconda che  è stata tremenda, non la prima. Non ha mai trovato nessuno che la prendesse per mano e la guidasse, credesse in lei. Per quanto riguarda l’adozione, noi gliene abbiamo parlato subito, appena Loredana ha iniziato a parlare. A volte capitava che tornasse a casa piangendo perchè i bambini, quando la madre andava a prenderla a scuola, le dicevano che quella non era la sua vera madre. Loredana, se parla di qualche sofferenza, si riferisce solo a questo, nient’altro. L’abbiamo presa piccolissima dall’orfanotrofio in Romania e l’abbiamo curata, affidandoci a tre pediatri. Purtroppo nell’orfanotrofio il cibo e le condizioni igenico sanitarie non erano ottimali, ma grazie alle nostre cure nel giro di pochi mesi è tornata in perfetta salute”

In questa fase del programma non potete sentire Loredana, immagino sia difficile per voi…

“E’ difficile per noi e per lei. Sta facendo dei grandi sacrifici dato che per lei era importantissimo sentirci. La prima chiamata al mattino era sempre per la madre, con cui ha un rapporto bellissimo. Con me aveva più un rapporto dal punto di vista artistico…”

Il ritratto di Loredana realizzato da suo padre

A tal proposito so che lei è un artista e che ha dipinto la giacca che Loredana indossava al suo ingresso nella scuola, giusto?

“Si, la pittura è una mia grande passione. Quel ritratto di Loredana che vedi nella parete accanto a te è opera mia. Anche Loredana si cimenta nella pittura e ha addirittura scolpito qualcosa. La vetrata della cucina è stata colorata da lei stessa diversi anni fa. La giacca di cui parli, è stata ideata da Loredana e realizzata con l’ausilio mio e di sua nonna. Pensa, è stata ricavata dall’abito che mia moglia ha indossato il giorno del nostro matrimonio. Quando ha visto l’abito, Loredana è subito andata dalla nonna a proporle il progetto che aveva in mente. Poi, è venuta da me a incaricarmi di decorare la giacca con colori particolari e disegni di pianeti. E’ piuttosto stravagante nell’abbigliamento. .”

Come reagite quando Loredana viene attaccata in maniera piuttosto accesa in studio?

“Loredana è una persona vera. Non c’è nulla di nascosto. Nell’ultima puntata addirittura l’hanno criticata per aver citato il disastro in Cile e ad Haiti. E’ assurdo non capire la sensibilità di una ragazzina che, nella posizione delicata in cui era domenica, manda il suo pensiero ai meno fortunati. E’ veramente assurdo.”

Purtroppo è anche il programma che è teso sempre alla ricerca della critica o del cavillo a cui attaccarsi per creare polemiche…

Interviene la madre: “Secondo me il signor Rapino ha un’ammirazione di fondo per Loredana, ma purtroppo l’andamento del programma lo porta ad essere di parte. Ma Loredana l’ha messo ko qualche puntata fa. La signora Martinez invece è estremamente corretta, la stimo molto”

Interviene il padre: “Anche per quanto riguarda il rapporto con Emma, io posso assicurare che da parte di Loredana non c’è questo astio. Mia moglie ha addirittura parlato telefonicamente con Emma a Natale, dato che quest’ultima si trovava con Loredana e Stefano a Napoli. Poi purtroppo è sorta questa competizione che ha rovinato i rapporti tra loro.”

Un’ultima domanda: non trovate che Loredana si controlli maggiormente rispetto all’inizio del programma? Le sue esibizioni sembrano più inquadrate e meno spontanee. Che la stiano condizionando troppo?

“Si, un po’ sta succedendo. Loredana sta facendo l’allieva e come tale si sta attendendo alle regole. Fuori tornerà ad essere Loredana, esattamente come lo era prima. Ti spiego una cosa: io avrei voluto, come tutti i genitori, una figlia più vicina a me, magari una segretaria, un avvocato o un medico. Ma non l’ho potuta fermare. Per questo dico che una volta fuori dalla scuola ritornerà se stessa al cento per cento. Nessuno la può cambiare, non ci sono riuscito io in vent’anni, figurarsi gli altri.”

Mariasole Bergamasco

Comments are closed.