Home Sport

Calcio-Under 21, Casiraghi: “Stiamo crescendo a poco a poco”

CONDIVIDI

E’ soddisfatto il ct dell’Under 21 Pierluigi Casiraghi, dopo la vittoria degli azzurrini per 2-0 sull’Ungheria. Tre punti che rimettono pienamente in corsa la squadra, ora seconda nel girone con 10 punti alle spalle del Galles capolista con 13, per la qualificazione alla fase finale degli Europei di categoria. In questo senso, fondamentali saranno le prossime gare contro Bosnia e Galles

“E’ stata una partita straordinaria – ha dichirato Casiraghi a fine incontro – sono stati tutti bravissimi. È andata bene, abbiamo giocato una buona partita contro un avversario difficile. Questa gruppo è partita con l’handicap ma adesso stiamo crescendo poco a poco. Oggi siamo stati più squadra e si è visto. Adesso però dobbiamo affrontare con lo stesso spirito gli impegni con la Bosnia ed il Galles“.

Protagonista della gara, la coppia d’attacco Okaka-Balotelli, con la giovane punta del Fulham autore del gol del vantaggio. Casiraghi elogia i due ragazzi: “Quando hai due giocatori così bravi fisicamente e tecnicamente, l’apporto è notevole. Sono contento per loro, già ieri in allenamento mi avevano impressionato”. Sul tormentone Balotelli in Nazionale maggiore, il tecnico dice: “Mario ha tanto tempo davanti a sè, ci rivedremo a settembre. Chissà se lui ci sarà ancora…”.

Soddisfatto per la vittoria, anche il Presidente della federcalcio Giancarlo Abete: “È stata una partita tirata e mi sembra dal risultato meritato – ha detto Abete – abbiamo avuto un pò di paura quando siamo rimasti in inferiorità numerica ma per fortuna è durata solo pochi minuti”. Un segnale importante, la sua presenza in una partita fondamentale per la qualificazione: “E’ stata un segnale di incoraggiamento per i ragazzi dell’Under 21”.

Anche dal numero uno del calcio italiano, un elogio importante per Balotelli ed in particolare per Okaka: “Balotelli si vede che ha grandi potenzialità, ancora da esprimere al 100 per 100. Aveva un grosso carico di responsabilità ma è riuscito a giocare per la squadra fino alla fine. Ma una nota di merito particolare va ad Okaka per come ha saputo sbloccare il risultato e continuare a proporsi”.

Francesco Mancuso

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram