Calcio, Under 21 – L’Italia batte l’Ungheria per 2-0

Gli azzurrini impegnati allo stadio “Centro d’Italia” di Rieti battono i pari età dell’Ungheria scavalcandoli in classifica e portandosi a soli 3 punti dalla capolista Galles. Queste le formazioni:

ITALIA: Mannone, De Silvestri, Ariaudo, Ogbonna, Bellusci, Schelotto, Poli, Bolzoni, Marrone, Okaka, Balotelli.

A disposizione: Perin, Angella, Cremonesi, Mustacchio, Di Gennaro, Borini, Marilungo. Allenatore: Casiraghi

UNGHERIA: Gulacsi, Lazar, Debreceni, Korcsmar, Kadar, Gosztonyi, J. Varga, Elek, Koman, Lencse, A. Simon.

A disposizione: Megyeri, Pinter, J, Szabo, Gyomber, Kulcasr, R. Varga, Futacs. Allenatore Egervari

Arbitro: Turpin (Francia)
Asisstenti: Capelli-Benech
Quarto Uomo: Malige

L’Italia scende in campo con un solo risultato utile, la vittoria. Attacco “colored” formato da Okaka e Balotelli che, assieme ad Ogbonna, rispondono alle ignobili critiche del leghista Borghezio (che aveva puntato il dito contro la presenza di calciatori di colore nella nazionale italiana) offrendo una grandissima prestazione che trascina gli azzurrini alla vittoria.

La squadra allenata da Casiraghi entra convinta in campo e trova il vantaggio dopo 25′ con il romanista in prestito al Fulham Stefano Okaka che al termine di una bella percussione centrale scarica un tiro che non perdona l’estremo difensore magiaro Gulacs, vantaggio dei padroni di casa.

Nella ripresa entrambe le squadre rimangono in 10 uomini a causa delle espulsioni di Bolzoni e Kadar tuttavia a 9′ dal termine arriva il raddoppio di Marrone che trafigge la porta avversaria con un bel tiro da fuori area.

Per gli azzurrini una vittoria fondamentale che riaccende le speranze per le qualificazioni alle Olimpiadi ed ai play-off. Nelle restanti partite , contro Galles e Bosnia, bisognerà assolutamente vincere ed augurarsi che i gallesi perdano qualche punto nei restanti incontri.

Molto soddisfatto a fine gara lo juventino Marrone che afferma:”Sono contento per avere trovato il gol alla quarta presenza ma sono contento soprattutto per la squadra. Abbiamo corso tanto e fatto una bella partita. L’importante oggi era questo. Casiraghi crede in me mi ha dato parecchie possibilità. Nella Juve è difficile, è un club prestigioso e non puoi sbagliare niente. Essere qui con gente che magari è già titolare in A o in B per me è un sogno. Il gol? Mi è andata anche di sinistro. Non posso chiedere nient’altro”

Simone Meloni