Film in televisione: è horror con “Wishmaster”

Da oggi il canale satellitare Premium Cinema Energy trasmetterà il film horror, del 1997, “Wishmaster-il signore dei desideri” (titolo originale “Wishmaster”). La pellicola, diretta da Robert Kurtzman, è interpretata da Angus Scrimm e Ari Barak.  Lungometraggio di poche pretese, è arrivato in Italia direttamente in vhs e non è mai uscito in dvd.

Tramite una pietra contenuta in una statua del re persiano Ahura Mazda viene evocato un dio del male le cui origini in antropologia risalgono al XII secolo. Il dio, a sua volta, libera un Djinn, una specie di genio della lampada che uccide le sue vittime dopo aver realizzato per loro tre desideri. La ricercatrice Alexandra Amberson (Tammy Lauren) deve scoprire il modo per evitare di essere uccisa a sua volta…

Ci troviamo di fronte ad un (in)volontario “B movie”. Una pellicola che ha, però, alcune particolarità in grado di attrarre i cinefili amanti dell’horror. Il film è -da capo a piedi- una citazione di ben più celebri successi del cinema splatter degli anni ’80. Nella pellicola , infatti, compaiono un certo numero di attori, già celebri interpreti di altrettanti serial-killer cinematografici. In particolar modo troviamo Robert Englud, il Freddy Krueger della saga di Nightmare e Kane Hodder, Jason Voorhees dei capitoli 7, 8, 9 e 10 della saga di “Venerdi 13“. Non mancano citazioni da “Candyman” e da “Phantasm“, il cui protagonista è qui voce narrante. Nel film recita, inoltre, Ted Raimi, fratello del celebre regista Sam (“The ring”), di cui qui si cita la serie “La casa“.

Il successo della pellicola è stato notevole, dato che sono stati realizzati tre seguiti: “Il male non muore mai”, “La pietra del diavolo” e “The prophecy fulfilled”.  D’altra parte il film ha tutti i crismi del genere dalla presenza di spiriti maligni a schizzi di sangue degni delle migliori tradizioni. Da non sottovalutare la presenza nel progetto, anche se solo come produttore, di Wes Craven, indiscusso maestro del genere.

Valentina Carapella