Grande Fratello 10, Veronica Ciardi e Mauro Marin: fan a confronto

Lei è stata definita la vincitrice morale di questa decima edizione del Grande Fratello, lui il principale candidato alla vittoria finale. Stiamo parlando, ovviamente, della bella romana Veronica Ciardi e del simpatico trevigiano Mauro Marin, un tempo amici nella Casa, prima di scontrarsi irrimediabilmente.

Dietro ai due grandi e veri personaggi di questa edizione del reality di Canale 5, però, non possono non essere citati i rispettivi fan, nonostante nel numero dei due schieramenti vi sia un profondo abisso: quasi otto mila i sostenitori di lei, contro i quasi 350 mila sostenitori del Marin.

Sulle pagine dell’ultimo numero del settimanale Visto, però, i protagonisti sono proprio gli agguerriti e affiatatissimi sostenitori.

Partiamo dai sostenitori del “sogno”, coloro che sin dall’inizio hanno fortemente sostenuto quella che è stata definita “amicizia” tra Veronica Ciardi e la bella napoletana Sarah Nile. Ritrovatosi in internet a commentare le vicende che giorno dopo giorno si consumavano nella casa più spiata d’Italia, un gruppo di sei ragazze ha scoperto di avere in comune la vera e propria adorazione per la sexy coppia Veronica e Sarah, diventando così le paladine di quel “sogno” tante volte ribadito, nato tra le due ormai ex gieffine. Durante il faccia a faccia più spietato, quello tra la Ciardi e l’ex amico Marin, le ragazze si sono unite sul sito ilnostrosogno.it, con l’intento di rendere giustizia alla loro beniamina. Una delle sostenitrici afferma: “E’ stato proprio il sogno a unirci ed è per quello che vogliamo combattere. Perchè il pubblico sappia, al di là delle scene che devono venire costruite (o tagliate) per esigenze dello show, che il vero amore nato quest’anno al Grande Fratello è quello tra Sarah e Veronica”. E così, conosciutosi per caso, il folto gruppo di sostenitrici del sogno si sono trovate, da tutta Italia, a supportare con fermezza la ragazza romana. Mamme, mogli, fidanzate, ma anche ragazzi, legati dalla stima nei confronti di Veronica e non da una battaglia socialculturale portata avanti da un gruppo di omosessuali, come in molti avrebbero pensato. E’ stata, dunque, la “libertà d’amare”, espressa dalle due ragazze, a farli appassionare così tanto da manifestare il loro supporto anche per mezzo di uno striscione aereo, idea nata subito dopo l’uscita dalla Casa di Sarah. In realtà, i fan di Veronica hanno però registrato una disparità di trattamento rispetto alle iniziative intraprese dai fan di Mauro, in merito allo striscione aereo: mentre ai primi, il primo tentativo fu bloccato a pochi metri dalla casa, ai secondi fu dato il via libera un paio di giorni prima. Nonostante tutte le loro aspettative e le numerose ricariche telefoniche, Veronica, come è ben noto, ha perso la sfida contro il trevigiano, ma per la felicità dei suoi sostenitori, si sta godendo il suo “sogno reale” fuori dalla casa.

Sul fronte dei numerosissimi sostenitori di Mauro, invece, alla domanda sul perchè in tantissimi continuino a sostenere l’impavido “salumiere dottore”, rispondono: “Tutto è nato così spontaneamente, tra gente che ama questo meraviglioso concorrente del Grande Fratello, secondo noi il migliore del decennio”. La vera organizzazione della folta pagina fan su facebook del Marin, è portata avanti da 200 “legionari”, come si definiscono, ognuno con un proprio ruolo specifico. Da giovanissimi, fino a quasi ottantenni, provenienti da tutta Italia, si ritrovano così a sostenere quotidianamente il loro “profeta”. Ma perchè dovrebbe vincere proprio Mauro? All’unanimità rispondono: “Mauro Marin deve vincere perchè è sincero e genuino. Inoltre è simpatico e colto, dote rara in quel contesto. E’ la faccia del ragazzo semplice, ottimo giocatore, ma buono e divertente”. Sul perchè, invece, sia il più odiato dai coinquilini, i fan affermano: “Sono tutti invidiosi. Un concorrente che dalla terza puntata risulta essere il preferito del pubblico a casa dà sempre fastidio”. In merito all’aereo, l’unico vero proveniente dai suoi sostenitori, affermano che è stato realizzato facendo una colletta e devolvendo i soldi restanti, in beneficienza a Medici senza frontiere per Haiti. Ma non è tutto: Mauro ha anche un inno personale, realizzato dalla band Spezie Dorada, i cui componenti si sono definiti innamorati del Marin, tanto da scrivergli una canzone.

Intanto, è proprio lui che continua la sua marcia incontrastata verso la vittoria finale.

Emanuela Longo