Petizione on line contro tg1 e Minzolini: 130.000 firme!

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:11

Ha già raggiunto le 130mila adesioni il gruppo appena nato su facebook che vuole la verità sul caso Mills. La petizione sul social network è partita grazie a una lettera inviata alla Rai e all’Ordine dei Giornalisti. Nella missiva, ripresa da tutti gli organi di informazione, si chiede di prendere provvedimenti contro il direttore del Tg1 Minzolini, reo di avere parlato di “assoluzione” di Mills. In verità, come molti sanno, si è trattato di “prescrizione”. E, tra i due termini, passa una bella differenza.

Su facebook, i messaggi verso Minzolini e i giornalisti in genere sono durissimi. Eccone alcuni. “La libertà – scrive Anna – è una cosa tanto cercata. Mi chiedo ma gli umani di questo pianeta sanno cosa è? Conoscono il potere della propria parola e il diritto che ne hanno ad esercitarla? La mia risposta è no, visti i risultati di chi non si accorge che molte libertà oggi sono dentro a prigioni invisibili. Mobilitiamoci per liberare le parole!!!”

Scrive Enzo: “Hanno azzeccato alla grande la foto: il più onesto, il più serio, il più ammirabile di una classe che detesto cordialmente, in quanto capi tra i magheggiatori italiani e gli imbroglioni, i modificatori della verità….perchè il 99% dei giornalisti non ne hanno dignità, ma soltanto la ricerca degli appoggi politici, della ruffianeria, del potere e dei soldi“.

Un po’ più morbido è Davide: “Mi iscrivo per principio ma penso che tutti i giornalisti siano più o meno poco onesti, tutti assoggettati alle direttive degli editori. Se un giornalista si impunta contro le volontà di un editore o comunque di un suo superiore non lavora più. La dignità è persa ragà”.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!