“Amici 9? resoconto puntata (04-03-2010 ultima parte). Stefano si becca del calcolatore, mentre Elena pensa al suo lui


La giornata ad Amici è caratterizzata dalla vis polemica. Polemici i ragazzi, ma ancora di più i professori. Dopo Garofalo e Martinez non può mancare alla carrellata degli rvm critici quello di Alessandra Celentano.

“Sono stufa dell’atteggiamento di Stefano. A lui manca la disciplina. E io non capisco perché se metto in evidenza le tattiche e le logiche della sua squadra, tra l’altro organizzate da lui, la cosa non venga accettata. Siccome dice di essere limpido giochiamo a carte scoperte. Quando chiedo perché hanno votato Rodrigo ci gira intorno e non mi risponde. Parliamo dell’origine, cioè del fatto che vogliono eliminare i più bravi”.
Quello che l’insegnante vuole è un’ammissione di inferiorità del campano rispetto al cubano: “Stefano dimmi che Rodrigo è bravo e non te lo vuoi ritrovare in finale. Poi perché ce l’ha con me. In ogni lavoro vieni giudicato anche per come sei. Rodrigo è sempre chiaro e limpido. Non ha tattiche e strategie, mentre Stefano è molto più sgamato. Secondo me è un calcolatore”.

Il tiro delle accuse, nella scuola di Amici, danza sempre dal generale al particolare, dall’artistico al personale. Tanto che è difficile  capire dove sia il limite della critica e dove questo sconfini nell’offesa e la riprova di ciò è che ormai ad Amici nessuno viene più punito per le parole…anche perché forse a quest’ora starebbero tutti, o quasi, in castigo: “Il ballerino deve saper incassare, lui invece sta esagerando. Mi da dell’opinionista, che chissà che devo prendere. Mi sono stufata. Io sono qui per dire quello che penso e Stefano si deve adeguare. Non esiste che lui faccia così perché in qualunque altro posto lo manderebbero a casa”.

La replica del ballerino arriva istantaneamente: “A me ha dato fastidio che me lo chiede appena finisco di ballare. La mia risposta poi è stata plausibile. Sul fatto che Rodrigo è forte io l’ho già detto. Ma io voglio stare qua. Lui è bravo e non spetta a me riconoscere e premiare il suo talento. Io lo applaudisco ma non posso premiare lui al posto mio”.

Per fortuna il day time si conclude con parole d’amore. Sono quelle che Elena usa per parlare della mancanza del suo Enrico: “È da otto mesi che stiamo sempre insieme e ora mi manca tutto. Dalle stupidaggini alle cose serie. Finire lezione per tornare in casetta e trovare lui. Mi manca pure litigarci. Lui non mi ha fatto sentire mancanza della mia famiglia qua dentro”.