Tv: Venier verso la nuova domenica di Raiuno

Per la prossima stagione televisiva del contenitore domenicale di mamma Rai, i dirigenti pensano al ritorno in video del volto storico della trasmissione, la briosa e gioviale Mara Venier.
E’ l’ipotesi più accreditata delle ultime ore, nessuna firma, nessuna ufficialità ma la voce corre insistentemente nei corridoi Rai, e via Mazzini sembra essere in gran fermento per questa notizia.
Da giorni il direttore delle rete ammiraglia Raiuno Mauro Mazza insieme a Mauro Masi ne stanno parlando. Sembra infatti da tempo che i vertici della Rai puntino su un ritorno della bionda conduttrice, in particolar modo dopo la sua partecipazione come opinionista alla scorsa edizione dell’ Isola dei famosi, fortemente voluta dall’amica di sempre Simona Ventura.
La signora della tv ha già fatto sapere al suo pubblico che tornerà presto su Raiuno con un game – show pilota dal titolo Adamo e Eva, e ovviamente, se dovesse avere riscontro di pubblico la promozione nel salotto domenicale più seguito d’Italia sarebbe una certezza.
Non che Baudo e Giletti non facciano incetta d’ascolti, sempre seguiti da una grande fascia di pubblico ma per quanto riguarda il versante femminile è ora di novità o di grandi ritorni… e quale miglior ritorno se non del volto storico della rete, che per molti anni con la sua simpatia, verve e dolcezza ha allietato tante noiose domeniche passate in casa. Grande soddisfazione Mara ha ricevuto nei giorni scorsi quando  è stata completamente assolta nel procedimento presso la corte dei conti per la vicenda della lite in diretta tra Adriano Pappalardo e Antonio Zequila durante l’edizione di Domenica In  del 2006.

Lo scontro trash tra i due attori comportò la sospensione e l’allontanamento di Mara Venier dal contenitore domenicale di Raiuno. La conduttrice, che rischiava pure di dover risarcire la Rai per 200mila euro, finalmente può gioire ma rimane l’amarezza e la delusione per il trattamento a lei riservato in quell’occasione dai dirigenti.

Che questa proposta possa costituire una forma di risarcimento morale nei confronti della Venier? Poco ci importa, impazienti di risentire  la sua irresistibile  “struca botton” nei pomeriggi domenicali.