Calcio, Bari – Almiron: “Torneremo quelli di un mese fa”

Con la vittoria che manca ormai dal 30 Gennaio scorso (4-2 al Palermo) il Bari sta attraversando il peggior periodo del campionato, le ultime 4 partite hanno coinciso con altrettante sconfitte culminate sabato scorso con il pesante 4-0 subito sul campo del Catania. Una flessione che forse è anche abbastanza prevedibile, era infatti fisiologicamente impossibile che i ragazzi di Ventura continuassero a macinare gioco e spettacolo (e soprattutto ritmi forsennati) per tutto il campionato.

Tuttavia anche la sconfitta in terra etnea, nonostante il pesante passivo, ha fatto vedere ottimi sprazzi di calcio confermando che la squadra pugliese è ancora viva. Il centrocampista argentino Almiron, uno dei protagonisti dell’ottimo campionato sin qui disputato, dichiara: “Tutti vogliono battere il Bari e quindi dobbiamo stare più attenti. Non abbiamo digerito la sconfitta di Catania anche se abbiamo capito che possiamo tornare a giocare come facevamo un mese fa. Dobbiamo essere più cattivi e fare gol. Riprendere la marcia dopo una serie di risultati negativi. Da adesso in poi tutte le gare sono particolari, fino ad arrivare alla salvezza”.

Un invito quindi a riprendere il cammino interrotto. Il Bari occupa attualmente  la 13esima posizione in campionato con 32 punti, ai pugliesi ne mancano solo una decina per conquistare i canonici 40 che significano permanenza in Serie A.

A chi spinge invece per un cambiamento di modulo da parte di Ventura risponde con fermezza: “Non bisogna cambiare. Una delle cose importanti è cercare di fare qualcosa che vada oltre gli schemi. Ognuno deve trovare una soluzione che possa fare la differenza”.

Infine un plauso a Bonucci, fresco di convocazione in Nazionale, ed un pensiero alla sua Argentina: “Ho visto 15 minuti, poi sono passato all’Argentina. Ha giocato bene è stato molto bravo e ha dimostrato la sua personalità. Se penso all’Argentina? No, ma se ci fosse la possibilità di fare qualche presenza non mi tirerei indietro. Credo che però mister Maradona abbia già in mente una formazione”.

Simone Meloni