Grande Fratello 10: Giorgio Ronchini realmente raccomandato? Il dubbio si insinua tra i fan del Marin

La tensione per questi ultimi giorni di attesa, prima della grande finale del Grande Fratello 10, in onda il prossimo lunedì su Canale 5, è ormai palpabile. Un pò meno all’interno della Casa, dove i quattro finalisti sono intenti in attività messe a disposizione dal Grande Occhio pur di far trascorrere serenamente le ore che restano dal grande giorno.

Sul web è diventato praticamente impossibile star dietro a tutte le notizie tra il gossip e il pronostico, legate proprio a quello che sarà l’ultimo importante verdetto di questa travagliata decima edizione del reality, ma vagando un pò anche sulla pagina fan del grande “profeta”, l’indiscusso preferito dal popolo italiano, Mauro Marin, una notizia semina il dubbio. Ed allora eccoci sul forum del Corriere.it, nella sezione curata da Aldo Grasso, il quale tra centinaia di messaggi di critiche, segnalazioni e proteste sui protagonisti della televisione, inviate dai lettori, una è stata la prescelta destinata alla pubblicazione. Protagonista del messaggio è proprio uno dei finalisti del Grande Fratello, il “Lazzaro”, come è stato definito, colui che con il suo faccino da bravo ragazzo e alternandosi tra l’interesse, prima di Maicol, poi di Carmen e velatamente (più o meno) di Alessia, è riuscito ad avere la meglio, arrivando così ad un passo dal traguardo. Il suo nome è Giorgio Ronchini, e proprio sul suo capo vagano un pò di dubbi e presunte raccomandazioni.

Nel messaggio, si legge infatti di un Ronchini giunto nel celebre reality grazie ad alcune “spintarelle” esterne, o meglio, grazie all’intercessione di un ex autore del GF. Tra gli altri dubbi: la presunta omosessualità del giovane rappresentante di telefonia veneziano, le forzate attenzioni dedicate a Maicol, ovviamente il finto fidanzamento con Giulia per velare  il suo vero orientamento sessuale. E poi, il doppio ripescaggio affinchè la presenza di Giorgio all’interno del Grande Fratello, rimanesse una vera e propria certezza almeno fino alla finale.

Semplici visioni di una fan delusa, o delle, ormai poco sottili, verità venute allo scoperto? Questo non c’è dato saperlo con certezza, eppure, i dubbi potrebbero essere maggiormente alimentati da un Alfonso Signorini, che inizialmente aveva definito il Ronchini come “emerita nullità” ed “oscuro, molto oscuro oggetto del desiderio”, per poi candidarlo tra i possibili e preferiti vincitori del reality, non dando più per scontata la vittoria del Marin. Colpo basso, ovviamente, per i tanti fans di Mauro, che sulla loro pagina protestano ed alcuni avanzano la possibilità di rivolgersi direttamente al Codacons se qualcosa dovesse andare “storto”.

Ed allora, se qualcuno non ci avesse fatto caso, al alimentare la teoria delle raccomandazioni del Ronchini, voluto con le unghie e con i denti all’interno del Grande Fratello, ci sarebbero i due famosi ripescaggi, che avevano inizialmente messo in pericolo la presenza del veneziano nella casa, ma che poi, inaspettatamente o meno, si erano conclusi con il ritorno del “figliol prodigo” nel reality.

Ora, in realtà, sarebbe inutile tessere ulteriori ipotesi su ciò che vedremo solo tra qualche giorno. Vero è, che se davvero le cose dovessero andare diversamente, e se realmente al momento della proclamazione del vincitore, il nome dovesse essere quello di Giorgio Ronchini, tutti i dubbi diventerebbero automaticamente certezze. E la beffa si consumerà, così come le conseguenti e giustificate proteste, di chi finora ha speso denaro per un gioco già eventualmente organizzato mesi fa a tavolino.

Emanuela Longo