Il sabato di Amici: Matteo accusato di essere inutile, torna la tarantola Loredana


Continuano le esibizioni della squadra Blu e ora tocca al tenore modenese che trascina il pubblico. Con tanto di maestro La Stella al piano, Matteo si esibisce in una coinvolgente esecuzione di “Funiculì Funiculà”. Il pubblico lo accompagna battendo le mani a ritmo di musica e con un grosso applauso finale.

Per il tenore parla una signora di nero vestita: “Ma che ce stai a fa qui Matteo? Sei inutile! Non ti sei mai esposto, piuttosto che dire quello che pensi davvero ti faresti tagliare i riccioli in diretta. Hai giocato per sei mesi a fare il bravo bambino e se i tuoi compagni ti hanno sgamato solo ora, sappi che io ti ho inquadrato dai provini. Sei montato, un pallone gonfiato…’Io sono versatile, faccio  ‘Il ballo di San Vito’, faccio Hip hop…tutto fai”. Si passa poi a parlare del repertorio del ragazzo ma la cosa che salta più all’occhio è la pacatezza di Matteo in confronto alla signora a dir poco esagitata.

Torna in scena Loredana. Riprende il battibecco con la signora dai capelli rossi. Scopriamo che si chiama Pina, come la zia di Loredana, che non le piace Gigi D’Alessio, mentre ama Massimo Ranieri, Robbie Williams, Tiziano Ferro, Malika Ayane, Noemi e anche Vasco Rossi, che ha conosciuto e che definisce super-tarantolato. Pina, in risposta a Maria che chiede se abbia avuto una storia con Vasco, racconta che lui nell’hotel dove lei lavorava, aveva l’abitudine di scrivere ti amo sul cuscino con la sigaretta alla sua fidanzata. Romanticismo rock.

Maria le propone di immaginare Vasco nella scuola di Amici alle prese con una canzone come “Rose Rosse”, e Pina non ha dubbi: “Sicuramente non tarantolato”. La cantante siciliana si cimenta in “La vie en rose” portata al successo da Édith Piaf. La signora pur riconoscendo la bravura della ragazza dice di non amare il suo timbro.