La prima volta sul litorale romano: “la festa del libro e della lettura”

Centinaia di libri nuovi o usati, ma in ottime condizioni. Presi da case “culturelle” di famosi lettori, scrittori giornalisti romani che a scopo benefico decidono di mettere su banchi manoscirti che finora giacevano sulle loro librerie.
Da un’ idea di Gianni Maritati, cultore dell’ ambito, nasce  la prima “Festa del libro e della lettura” di Ostia. L’ iniziativa si svolgerà sabato 13 marzo, dalle 16 alle 20nel salone parrocchiale di Santa Monica. Un punto di incontro per gli amanti della lettura e un pretesto per chi fin’ora non si è mai avvicinato al mondo della narrativa. Ma la festa della lettura non è solo questo: con l’ appoggio della Biblioteca comunale “Elsa Morante” e di molti editori fra cui Ancora, Anton, Avagliano, Gremese, Piemme, Publidea 95, San Paolo e Zanichelli, più la Libreria virtuale “Omniabookshop”, si è avuta la possibilità di stilare un vero e proprio programma in grado di intrattenere e divertire grandi e piccini: un incontro sul tema “I bambini e la lettura”, interventi da parte del pubblico e una tavola rotonda presieduta dal parroco Mons. Giovanni Falbo sul tema “Da Sant’Agostino a noi: gli scrittori raccontano il territorio”. Inoltre, ai bambini verrà fatto un regalo a scelta fra libri, simpatici gadget Disney e cartoni animati in dvd.

La Festa, che aspira a diventare la prima di una lunga serie e costituire così un appuntamento fisso (due o tre volte l’anno) per tutto il Litorale romano, promuove la lettura come strumento di crescita personale e di consapevolezza sociale: oltre alla narrativa, saggistica, religione e letture per bambini e ragazzi. Il ricavato verrà destinato alla Caritas parrocchiale e alle associazioni di volontariato “Ostia per l’Africa” e “Seconda Linea Missionaria. Insieme alla disponibilità dei libri, è previsto un servizio di scambio: chi porta da casa i propri libri, può scambiarli con quelli messi in mostra oppure donarli all’organizzazione per contribuire alla raccolta fondi di solidarietà.

Ilaria Salzano