Nurse Jackie: Dottor House in gonnella


Ha appena debuttato in Italia il telefilm più irriverente del momento. Su Skyuno è arrivata Jackie Peyton, l’ anticonvenzionale infermiera che tanto ricorda il ben più noto Dottor House.

La nostra cara Jackie i vizi ce li ha proprio tutti. Fuma, sniffa antidolorifici e anfetamine,  getta organi nella spazzatura e fa sesso con il farmacista per farsi concedere le ricette. Ma nonostante ciò riesce ad essere un’ottima infermiera, spesso molto più brava dei medici che non esita a trattar male. 

È talmente scorretta da essere adorabile, così cinica da apparire più coinvolta di tutti gli altri. Proprio come quel Dottor House che tanto ricorda. Certo forse lei avrebbe da ridire su questo paragone: ovviamente lei è molto più in gamba di lui. I dottori non curano, fanno solo la diagnosi… Siamo noi che curiamo” è infatti lo slogan che accompagna la serie. Il suo essere così politicamente scorretta e irriverente l’ha resa ovviamente bersaglio di molte proteste. Soprattutto da parte della Nysna (Associazione Infermiere dello Stato di New York), le cui accuse sono state prontamente rispedite al mittente dalla produzione  dello show che ha invitato a non confondere fiction e realtà. 

Ma a Jackie non importa nulla nemmeno delle polemiche, il suo personaggio ha infatti convinto pubblico e critica  statunitensi. Oltre 1.35 milioni di telespettatori hanno seguito l’episodio pilota; un risultato che ha un significato particolare per il canale: è il miglior debutto di sempre per una serie tv. Un tale successo dovuto anche alla straordinaria bravura  della protagonista Edie Falco, che è riuscita a smarcarsi dal ruolo che le ha dato la grande popolarità. riesce ad essere credibile malgrado un “passato ingombrante”. Il volto di Jackie è infatti, quello della moglie del boss più famoso dell’ultimo decennio: Carmela Soprano, moglie del più famoso Tony.

S. Al.