Teatro: i coatti di Giuliani in “Roma se nasce, capitolo secondo”

Antonio Giuliani torna al Teatro Parioli con ” Roma se nasce, capiotlo secondo” Ci sono sei personaggi dei nostri giorni, coatti (che è ben diverso da bulli) e fieri di esserlo, discutono della loro vita, dei loro rapporti e soprattutto di Roma, com’era e com’è, attingendo anche al geniale gergo spontaneo delle periferie. Divertimento in senso musicale, cioè, composizione giocosa e leggera, suite di brani in sequenza libera di carattere scorrevole e allegro, che gli autori hanno voluto dedicare alla città che amano. Per questo non c’è una vera e propria trama. Il tessuto del dialogo è interrotto da una serie di flashback, che ci riportano all’antichità romana, con un’incursione nell’Ottocento con Tosca, e da alcuni pezzi musicali in argomento, cantati dal vivo.Dal 9 al 28 marzo Antonio Giuliani con la compagnia composta da Giuseppe Bisogno, Samantha Fantauzzi, Enrico Pittari, Oriana Pollio, Veronica Rega aspettano gli affascinati della città a teatro. Morale della favola: Roma se nasce, non ci si diventa, Roma è città unica, con tutte le sue contraddizioni, ma straordinaria, perchè da sempre Capitale.

Ilaria Salzano