Tennis, Coppa Davis: è tris Italia, anche nel doppio Bielorussia k.o.

Potito Starace

L’ Italia maschile del tennis per ora non tradisce in Coppa Davis. Senza Seppi, ritenuto «non idoneo» da Barazzutti, sono stati convocati Filippo Volandri e Fabio Fognini, il nostro attuale numero uno. In ballo c’è la sfida contro la Bielorussia sulla terra rossa di Castellaneta Marina.

A dar fuoco alle polveri sono stati Potito Starace, n. 67 del mondo, e Uladzimir Ignatik, 19enne, che occupa il 178° posto Atp. L’azzurro è andato sotto 0-3 e 1-4 nel primo set, poi ha rifilato un parziale di 12-1 che ha annichilito l’avversario, sconfitto alla fine 6-4, 6-1, 6-2. “Ieri e mercoledì non stavo benissimo – ha spiegato Starace dopo il match – perché non avevo ancora assorbito il fuso orario, ma avevo una gran voglia di giocare e vincere. E ce l’ho fatta, pur non giocando al meglio”.

A seguire Fognini contro Bury, 788° al mondo. Il sanremese, n. 55 al mondo, ha strappato subito il servizio all’avversario, bissando il break nel quinto game e chiudendo il primo set sul 6-2 in 25’. Break immediato anche nel secondo set, quando Bury, non irresistibile, è rimasto in partita fino al decimo game, nel quale l’italiano ha tenuto il servizio, per il 6-4. Il bielorusso ha cercato il tutto per tutto con una tattica aggressiva, vanificata dal break di Fognini nel terzo game del terzo set, che ha definitivamente spianato all’azzurro la strada di un successo fin troppo facile.

 “Mi aspettavo un vantaggio simile dopo la prima giornata, del resto sulla carta eravamo favoriti, anche se in Coppa Davis di solito i pronostici sono relativi”. Così il capitano dell’Italia, Corrado Barazzutti, ha commentato il risultato dei singolari di Starace e Fognini. Qualche accenno di polemica fra il ct e la stampa è sorta sulla formazione del doppio. Barazzutti, accusato di cambiare sempre, ha detto: “Metto in coppia chi mi pare”. Al posto di Volandri, annunciato con Bolelli,  ha giocato Starace.

I fatti hanno dato ragione al capitano dell’Italia. Oggi infatti nel doppio la coppia Bolelli/Starace ha sbaragliato gli avversari con un perentorio 6-1, 6-4, 6-2 in un match in cui non c’è mai stata prospettiva di successo per i bielorussi. Ed ora si guarda all’Olanda

Emanuele Zambon