Basket, Serie A: volano Caserta, Milano e Montegranaro

La 20ma giornata del campionato italiano di basket di Serie A, quinta del girone di ritorno, non stravolge la classifica e le gerarchie fin qui consolidatesi. Alle spalle del Montepaschi Siena, tornato alla vittoria dopo la batosta europea di metà settimana, le rivelazioni – se possono ancora definirsi tali, a soli dieci turni dal termine della regular season – Caserta e Montegranaro si confermano le attuali seconda e terza forza della nostra pallacanestro, nonostante i distacchi decisamente ridotti tra le varie compagini non permettano loro di dormire sonni tranquilli in vista di uno sprint finale verso i playoff che già si preannuncia all’ultimo sangue.
Forse ancora scosso dalla freschissima ferita dell’eliminazione dall’Eurolega, il Montepaschi ha faticato ben più del previsto per mantenere la propria imbattibilità in campionato, espugnando col punteggio di 63-71 il parquet di Ferrara, dove una Carife estremamente agguerrita ha giocato alla pari coi campioni d’Italia fino a 4′ dalla sirena conclusiva. Romain Sato – miglior marcatore del match, 17 punti, a pari merito col ferrarese Ford – e David Hawkins hanno però fatto valere nel finale l’indiscutibilmente superiore tasso tecnico della formazione di Pianigiani, mantenendo i biancoverdi a punteggio pieno e inguaiando ulteriormente la corsa verso la salvezza degli emiliani.

Sono infatti 4 i punti che ora separano Ferrara dal terzultimo posto, dopo lo scontato successo della principale diretta concorrente nella lotta per non retrocedere – la Vanoli Cremona – a Napoli. Corsa-salvezza nella quale rientra suo malgrado anche la Scavolini Pesaro, bloccata anch’essa a quota 14 in classifica dopo lo stop casalingo impostole dalla Pepsi Caserta; al termine di un match equilibrato e dai ripetuti capovolgimenti di fronte l’hanno spuntata i campani allenati dal grande ex Sacripanti (fino alla scorsa stagione alla guida tecnica dei biancorossi), vittoriosi 81-89 grazie soprattutto al break decisivo firmato nel finale da Jones – 23 punti con un pazzesco 7/8 da 3 per l’americano – ed Ere.
L’estremo equilibrio ha contraddistinto praticamente tutti gli altri incontri disputati in questa 20ma giornata, a partire da quello di Porto San Giorgio, dove la Sigma Montegranaro si conferma la formazione più in forma dell’intera Serie A battendo 79-69 la Benetton Treviso. Per i marchigiani si tratta della settima affermazione consecutiva, ruolino di marcia impressionante che mantiene i ragazzi di coach Fabrizio Frates – guidati dall’eccellente prestazione dell’italoamericano Tony Maestranzi, autore di 22 punti con 8/10 al tiro – a strettissimo contatto con le alte sfere della classifica.

Un altro oriundo, il pivot Mason Rocca, è stato invece l’induscusso protagonista del big match di giornata: quello del Forum di Assago, dove l’Armani Jeans ha superato in volata (73-71) la Canadian Solar Bologna in un autentico spareggio valido per il mantenimento del terzo posto. 22 i punti messi a segno da Rocca, trascinatore dell’intero reparto lunghi del coach meneghino Piero Bucchi, che può tirare un deciso sospiro di sollievo grazie alla vittoria maturata negli ultimi secondi di gioco. Gli ultimi risultati domenicali non fanno che ingarbugliare ancora di più la battaglia per un posto nei playoff.
Ad accorciare ulteriormente la classifica ci pensa l’Angelico Biella, uscita vittoriosa 85-80 tra le mura amiche contro una Lottomatica Roma che in trasferta non riesce proprio a trovare continuità di risultati. Un finale thrilling e i 19 punti realizzati dal giovane Massimo Chessa regalano ai piemontesi il nono successo stagionale, inguaiando i capitolini – fermi a quota 20 in graduatoria – nella corsa verso la post season. Playoff nei quali mette virtualmente un piede l’Air Avellino, che sconfiggendo Varese 76-67 aggancia in classifica la Virtus Bologna e si rilancia in grande stile verso i quartieri alti del campionato. Un passo in avanti lo fa anche la Ngc Cantù, vittoriosa sul campo di Teramo per 72-73 e oggi solitaria al settimo posto; ma l’impressione è che la strada verso la gloria sia ancora lunga, e le sorprese – da qui a fine regular season – dietro l’angolo.

Il quadro completo dei risultati:
Sigma Coatings Montegranaro-Benetton Treviso 79-69
Armani Jeans Milano-Canadian Solar Bologna 73-71
Nsb Napoli-Vanoli Cremona 48-145
Carife Ferrara-Montepaschi Siena 63-71
Angelico Biella-Lottomatica Roma 85-80
Banca Tercas Teramo-Ngc Medical Cantù 72-73
Scavolini Spar Pesaro-Pepsi Caserta 81-89
Air Avellino-Cimberio Varese 76-67

Classifica:
Siena 40
Caserta 28
Montegranaro 26
Milano 26
Bologna 24
Avellino 24
Cantù 22
Roma 20
Treviso 20
Biella 18
Varese* 16
Teramo 16
Pesaro 14
Cremona 14
Ferrara 10
Napoli** -8

* Varese 2 punti di penalizzazione
** Napoli 8 punti di penalizzazione

Daniele Ciprari