Calcio, Fiorentina – Prandelli dà la carica: “Possiamo battere il Bayern”

Domani sera al Franchi sarà la partita dell’anno per la Fiorentina. Visto il deludente cammino in campionato, la squadra viola si trova costretta a puntare tutto sulla Champions League, e l’allenatore Prandelli è pronto alla sfida: “Abbiamo tutti voglia di compiere questa impresa. La partita d’andata è ormai acqua passata, non dobbiamo più pensarci. Siamo concentrati solo su domani. Abbiamo un grande obiettivo da raggiungere, quello con la storia. Raggiungere i quarti di finale di Champions sarebbe una grande gioia che ci farebbe ripartite anche in campionato”.

Proprio il campionato è stato il tallone d’Achille della squadra viola: “Ma ora della serie A non voglio parlare. Dico solo che fino a dicembre la squadra è andata benissimo, occupando un’ottima posizione di classifica in A, le semifinali di coppa Italia e gli ottavi di Champions. Poi gli infortuni ci hanno pesantemente condizionato“.

Il tecnico di Orzinuovi ha grande stima per la squadra tedesca: “Il Bayern è una fra le squadre più forti d’Europa, attrezzata per arrivare fino alla finale di Madrid. Dovremo essere bravi a staccare dai problemi con il campionato, dai problemi di stanchezza e psicologici ed entrare in una dimensione giusta, approcciandoci ad una sfida che per noi vale tantissimo. Le motivazioni non mancheranno. Sabato abbiamo fatto un grande primo tempo contro la Juve e dobbiamo ripartire da lì”.

Il tecnico bavarese Van Gaal si è detto molto ottimista sul successo della propria squadra: “Van Gaal ha detto che passeranno loro? Beato lui che ha queste certezze… Se giocheremo come sappiamo potremo metterli in difficoltà. Dovremo leggere bene la partita. Non dovremo farci prendere dalla foga di far subito gol perchè i nostri avversari negli spazi sanno essere devastanti. Dovremo dimostrarci intelligenti”.

Poi, a sorpresa, Prandelli ha annunciato la formazione: davanti a Frey giocheranno, da destra a sinistra, De Silvestri, Kroldrup, Natali e Felipe; in mediana spazio alla coppia Montolivo-Cristiano Zanetti, con il trio formato da Marchionni, Jovetic e Vargas dietro l’unica punta Gilardino.

Pier Francesco Caracciolo