Morgan: stimo Marco Mengoni e il plagio è una “sporca faccenda legata ai discografici”

Le polemiche annesse al festival di Sanremo 2010 non riescono proprio ad essere confinate in un cassetto dall’emblematico ed esaustivo nome di “acqua passata”. Uno dei casi che più ha tenuto banco al termine della manifestazione canora continua infatti a far parlare di sè. Ci riferiamo alle vicende relative alla dichiarazione di Marco Castoldi, in arte Morgan, che, immediatamente dopo la fine del festival, aveva pubblicamente accusato il suo ex pupillo a X Factor e terzo arrivato nella competizione dell’Ariston, Marco Mengoni, di aver copiato alcune parti del pezzo Credimi Ancora, da un testo che lo stesso Morgan avrebbe scritto per la puntata finale della scorsa edizione del Talent Show.

A questa accuse, Mengoni, che si era sempre dimostrato riconoscente verso gli insegnamenti di quello che fu il suo maestro, sopratutto quando l’ex Bluvertigo si era ritrovato sommerso dalle critiche per la nota vicenda relativa al consumo di droghe, aveva reagito semplicemente passando la patata bollente agli avvocati e tuffandosi in un lavoro che si sta rivelando sempre più ricco di successi e soddisfazioni.

A distanza di tempo, Marco Castoldi, torna a parlare della vicenda del controverso plagio, durante una puntata di “Quelli che il calcio e…”. I toni dell’artista sembrano decisamente meno inquisitori, anche perchè il suo intervento in merito a questa questione si apre con una attestazione di stima al cantante viterbese: “In realtà stimo moltissimo Mengoni…“, chiarisce Morgan. La questione del tanto chiaccherato plagio viene circoscritta in quella che è definita “una sporca faccenda legata ai discografici che sono veramente immondi“, fermo restando che anche il discusso escluso dal Festival 2010 sembra ora fare propria la linea che fin da principio aveva contraddistinto la reazione a questa questione da parte dell’ex vincitore di X Factor: “penso siano cose di cui si occuperà la giustizia” sentenzia Castoldi.

Un ridimensionamento di tutta la questione quindi? Difficile dirlo. Di certo i toni del discusso cantante sembrano più pacati e anche l’attestazione di stima a Mengoni getta un pò di acqua sul fuoco di polemiche che sarebbe bene finissero nel famigerato cassetto.