Calcio, Champions League – Bene Bayern Monaco ed Arsenal

Nei primi due ottavi di ritorno la spuntano il Bayern monaco e l’Arsenal. Andiamo a vedere nel dettaglio le gare:

FIORENTINA-BAYERN MONACO 3-2

La Fiorentina crede nell’impresa per 54 minuti ma Van Bommel la riporta sulla terra. I viola disputano una gara perfetta costringendo i Bavaresi a ripiegare nella propria meta campo nella prima frazione di gioco, i Toscani si rendono pericolosi in piu occasioni con i propri terminali offensivi rappresentati da Gilardino e Jovetic. Il gioco dei Viola sulle fasce risulta devastante per i tedeschi e dal 28′ Vargas è bravo a ribadire in rete un tiro respinto dal portiere teutonico su conclusione di Marchionni, il Franchi esplode e sogna l’impresa.

Il Bayern Monaco sembra stordito e fatica a replicare alla supremazia dei padroni di casa, si va cosi a riposo con il parziale di 1-0 per i ragazzi di Prandelli.

La ripresa comincia sulla falsa riga dei primi 45′ e dal 54′ il Montenegrino Jovetic trova il raddoppio al termine di un’azione condotta da Gilardino. Per i Gigliati sembra fatta ma la squadra ospite non demorde ed al 60′ Van Bommel trova la rete con un destro da fuori area, riaprendo completamente i giochi.

Al 64′ pero una grandissima giocata corale della Fiorentina porta sul 3-1 i padroni di casa consentendo Jovetic di realizzare la propria doppietta personale.

A questo punto ai Viola spetta l’arduo compito di difendere il risultato, impresa che pero non riesce venendo vanificata dalla stupenda prodezza balistica di Robben al 65′.

Non c’e niente da fare per i ragazzi di Prandelli, il quarto gol non arriva ed il Bayern Monaco passa il turno. Tuttavia meritano i piu sentidi complimenti per l’impegno profuso in campo, e se l’andata fosse finita 1-1 la storia sarebbe stata sicuramente un’altra…

ARSENAL-PORTO 5-0

L’Arsenal distrugge il Porto all’Emirates ed accede ai quarti di finale. Bendtner porta in vantaggio i Londinesi al 10′, sempre lo stesso Bendtner raddoppia al 25′. Nel secondo tempo Nasri al 65′ porta a tre le marcature e 3′ piu tardi Eboue cala il poker. Al 90′ l’ultimo gol è siglato ancora da Bendtner.

Simone Meloni