Calcio, Galliani:”Difficile recuperi Pato”

L’Ad rossonero Adriano Galliani si è lasciato andare a delle dichiarazioni importanti ai microfoni di Sky.

Ambrosini ha detto che da quando gioca al Milan, questa è la partita più stimolante. Dove mette questa partita, nella sua classifica personale? “La metto tra le grandi partite, come il Real Madrid in semifinale dell’89, ho troppi ricordi, 24 anni di Milan, quindi è certamente una partita stimolante, ma ne abbiamo avute fortunatamente tante nella nostra storia: 8 finali di Champions, tutte partite molto molto stimolanti”.

È possibile pensare a un Milan che gioca questa partita con Beckham in panchina? “L’enigma lo risolverà Leonardo, certamente noi a destra abbiamo Beckham, il grande Gattuso, e Flamini che ha fatto molto bene sabato, quindi ci sono tre possibilità”.

Non c’è un dubbio Huntelaar-Beckham? “Mi pare di no, direi proprio di no”.

Leonardo ha fatto capire che Beckham andrà in panchina: questo significa Huntelaar o Pato, secondo lei? “Io adesso non voglio fare quello che da’ la formazione il giorno prima, credo che difficilmente Pato ce la farà, quindi penso che giocheranno Huntelaar, Borriello e Ronaldinho davanti”.

Le è piaciuto il Milan a Roma? Come rivive quel sabato sera, considerando che il distacco dall’Inter è rimasto invariato? “Ci sono delle partite che meriti di vincere, come a Roma, e pareggi, e magari delle partite che non meriti di vincere, come a Firenze, e vinci. Io non commento più i risultati, i risultati sono quelli che sono. Noi certamente a Roma abbiamo giocato meglio della Roma, avremmo meritato di vincere e non è successo, però con altrettanta schiettezza devo dire che a Firenze non abbiamo giocato meglio della Fiorentina e abbiamo vinto, quindi succede”.

Lei ha già scelto la Champions, vero? “No, c’è un abisso, chiunque lo capisce. Il campionato è un grande risultato e quindi va benissimo, la Champions è un risultato stratosferico e straordinario, come dimostra il fatto che nessun altro fuori di noi arriva più a delle finali di Champions”.

Nel 2005 ha accarezzato il prato dell’Old Trafford… “Fortunatamente le nostre performances in Champions ci consentono di arrivare in tante primavere avanzate a Manchester e questo è molto bello”.

In questo stadio si costruiscono cose importanti…Abbiamo vinto una Champions, abbiamo vinto nel 2005, abbiamo perso nel 2007, ma poi siamo riusciti a vincere nella partita di ritorno. Vediamo, io sono convinto che il Milan possa fare la propria partita, ma è una partita molto difficile, contro una grandissima squadra che sta facendo benissimo. La viviamo con serenità e speriamo di andare avanti e, se non dovessimo andare avanti, la vita continua e avremo nuovi obiettivi nei prossimi anni”.
fonte:milannews.it

Pasquale Della Valle