L’Isola dei Non Famosi: l’avventura verso la celebrità

Separati dai vip, i non famosi della celebre isola si sono visti costretti a darsi da fare. La gara in parallelo fra le due categorie vip e nip infatti sembrerebbe un modo per favorire i primi, già avvezzi al consenso del pubblico e soprattutto a come sfruttarlo; ma gli sconosciuti neoabitanti di Maroon Cay non si sono scoraggiati, e hanno per ora dimostrato una tempra e una capacità di attirare l’attenzione del pubblico notevole; “l’ambasciatrice dei vip”, Loredana Lecciso, costretta a trascorrere con loro due giorni, non ha esitato infatti a riconoscere per prima che il gruppo dei non famosi gode di un’armonia e un’organizzazione che invece l’altro non può vantare. Parola di vip…

da sinistra: Tracy Fraddosio, Dario Nanni, Aura Rolenzetti, Silvia Zanchi, Luca Rossetto, Davide Di Porto

Il primo dei non famosi a mettersi in luce è stato Davide Di Porto, “romano de’Roma”  (attenti tutti però, come non manca mai di sottolineare tifa Lazio), culturista dal cuore buono che però si è quasi subito isolato dal resto del gruppo: perchè si sa, causa gli stenti o semplicemente i nuovi compagni di avventura, i nervi a fior di pelle combinano questo e altro. In questo modo ha avuto la possibilità di frequentare il gruppo dei vip scambiandosi con la Lecciso: che sia un segno del destino?
L’unica che ha cercato di comprendere le ragioni di Davide è la rampante Tracy Fraddosio, estetista di Bari, che complice forse proprio questo fatto è al momento in nomination con Loredana Lecciso. Sapremo fra qualche ora gli esiti del voto da casa.
Visto che l’occhio vuole la sua parte, ecco i due “belli” della categoria: Aura Rolenzetti, studentessa ma soprattutto modella, che cerca appunto sbocchi professionali da questa esperienza; e Dario Nanni, giovane manager in carriera, con una vaga somiglianza con i passati vincitori uomini del programma (soprattutto Sergio Muniz), determinatissimo a procacciare alla categoria dei Non Famosi la vittoria.
Incuriosice molto Luca Rossetto, ingegnere edile che ha subito messo a disposizione degli altri le proprie competenze: magari non proprio bello, sembra in ogni caso motivato quanto gli altri ad accaparrarsi la celebrità.
Ancora non si è messa invece molto in luce Silvia Zanchi, hostess biondina dalla quale molti si aspettano grandi cose. Come noi da tutti i non famosi, che forse non hanno meglio da offrire dei vip, se non quel pizzico di umiltà che non guasta mai. 

Rossella Mazzanti