Prevenire è meglio che curare: Giornata Mondiale del Rene

Si terrà l’11 marzo la Giornata Mondiale del Rene, uno degli organi più importanti per la vita umana. La funzione dei reni non si limita alla produzione di urina, ma si estende alla depurazione del sangue, eliminazione delle scorie e delle cellule ematiche morte, al mantenimento della pressione interna e del pH ottimale (attraverso il controllo del liquido extracellulare) ed assolvono ad importanti funzioni endocrine secernendo diversi ormoni ad azione sistemica (eritropoietina che serve alla formazione dei globuli rossi, o, renina che in seguito a diversi passaggi si trasforma in aldosterone, utile per il controllo della pressione arteriosa).

I reni e conseguentemente le vie urinarie, purtroppo, sono facilmente soggetti ad infezioni e malattie di vario genere. Un rene malato assomiglia ad una spugna vecchia, che non riesce più a trattenere sostanze tossiche. Un cane che si morde la coda. Le previsioni indicano che in questo anno saranno due milioni e mezzo i pazienti in dialisi cronica, 50mila solo in Italia. Tenere sotto controllo la pressione ed effettuare un esame delle urine sono i primi passi consigliati dai nefrologi.

Le cause più comuni che portano all’insufficienza renale sono: il diabete e l’ipertenzione. Il 72% dei dializzati nel mondo sono diabetici o ipertesi. Un controllo di queste malattie, può prevenire il progredire della malattia renale e i conseguenti problemi cardiaci.
Cuore e rene sono molto legati-spiega Giovanna Pantaleo, segretaria dell’ANCE Lombardia (Associazione Nazionale Cardiologi Extraospedalieri)- e le patologie che colpiscono l’uno finiscono spesso per danneggiare anche l’altro. La ragione appare chiara se si pensa che l’unità elementare del rene, il glomerulo renale, non è altro che un capillare sanguigno avvolto su se stesso e i disturbi che coinvolgono l’apparato circolatorio, come l’ipertensione arteriosa, lo coinvolgono inevitabilmente. Ecco perché Cardiologi e Nefrologi devono parlarsi di più”

Nella giornata di domani diversi ospedali apriranno le porte per test gratuiti e visite nefrologiche, proprio perchè prevenire è meglio che curare!

Federica Di Matteo