Probabili formazioni Manchester-Milan: Pato no, Huntelaar si

Mancano ormai poche ora all’attesissima sfida dell’Old Trafford. Dopo l’eliminazione delle Fiorentina che lascia la Champions a testa alta, stasera tocca al Milan. La partita è di quelle classiche di Coppa, di quelle che promettono e quasi sempre regalano grandi emozioni. Da un lato i rossoneri con la voglia di ribaltare il risultato dell’andata, dall’altro il Manchester che vuole continuare il cammino europeo.

MILAN- Leonardo farà quasi sicuramente a meno di Pato. Beckham invece dovrebbe partire dalla panchina per poi essere schierato successivamente.

Questa la probabile formazione:

Abbiati; Abate, Nesta, T. Silva, Bonera; Flamini, Pirlo, Ambrosini; Huntelaar, Borriello, Ronaldinho.

Il ct rossonero crede nella possibile rimonta  e da fiducia ai suoi giocatori. “Sarà importante entrare in campo con l’atteggiamento giusto – dice -, ma la mia fiducia mi deriva dalle ultime prestazioni della squadra. Ronaldinho? L’esito della partita non dipende solo da lui… Beckham? Parte dalla panchina”.

Visto che quasi sicuramente mancherà Pato occhi puntati allora sull’altro brasiliano rossonero. Ronaldinho avrà una bella responsabilità stasera. “Le nostre sorti dipendono dall’atteggiamento globale, se riusciremo ad andare avanti in questa Champions sarà per il comportamento della squadra e non per le prestazioni individuali. Non sarà lo schieramento tattico a fare la differenza ma l’atteggiamento”.

MANCHESTER– Sir Alex Ferguson ritrova il suo attaccante migliore: Rooney ce la fa e scenderà in campo quasi sicuramene dal primo minuto.

Questi i probabili undici che scenderanno in campo:

Van der Saar; Rafael, Rio Ferdinand, Vidic, Evra; Fletcher, Scholes; Park, Valencia, Nani; Rooney.

Rafael prenderà quindi il posto di Brown che dovrebbe star furoi per molto tempo in seguito all’infortunio avuto con la nazionale. “Per me e’ un vero privilegio”  ha dichiarato il giocatore, “Se il tecnico mi da questa opportunità significa che crede veramente nelle mie capacità, sento di essere apprezzato. Sono felice di poter giocare partite come quella contro il Milan”.

 

 

 

Filomena  Procopio