Amici 9, Enrico Nigiotti fa parlare il cuore: “Elena? Può arrivare fino in finale”

Tra le tante coppie che si sono prima conosciute, poi formate tra i banchi di scuola del talent show “Amici“, giunto alle fasi conclusive del serale e tra poche settimane vedrà la proclamazione del vincitore della nona edizione, il cantante livornese Enrico Nigiotti e la ballerina Elena D’ Amario sono una delle più amate e seguite e sembra che il loro legame sia forte e solido.

Di certo, possiamo scommettere che la loro love story continuerà anche fuori dalla scuola ed emblematica è stata la reazione dell’ ex cantante della squadra blu che, una volta uscito dal programma di sua volontà, non ha fatto altro che bombardare di sms gli autori della trasmissione e chiedere senza tregua, informazioni sulla sua amata Elena.

Altri flirt nati sotto l’ obiettivo delle telecamere del format e nelle sale prova sono stati quelli tra la ballerina classica Grazia Striano ed il talentuoso cantautore Pierdavide Carone, che chiese ai suoi compagni d’ avventura di non votare Grazia, affrontando così la sfida con Michele. E’ proprio questo tema che il settimanale “Top” ha voluto affrontare e cioè il sottile confine che separa una passione nata ad “Amici”, dalla volontà di arrivare a mettere a rischio e in discussione la propria permanenza nel talent; insomma un amore così forte e travolgente che mette in secondo piano la possibilità di mostrare il talento ed aprire invitanti strade nel mondo dello spettacolo.

Spiazzante, in tal senso è stata la scelta del cantante livornese che quando è arrivato a dover sfidare Elena, si è tirato indietro e consapevolmente si è eliminato dal programma. “Se fosse stata la finale me la sarei giocata. Così non ha senso perchè io non sono uno che non può puntare alla finale, Elena si” – dichiara Enrico che crede fermamente nella possibilità che Elena arrivi a giocarsi la finale, nonostante la classifica di gradimento non la veda nelle posizioni che contano occupate da Matteo, Loredana ed Emma. Un gesto di sacrificio e di rinuncia che auspichiamo possa esaudire il desiderio di Enrico.

Gionata Cerchiara