Il parco solare più grande d’Europa a Rovigo

SunEdison azienda americana operante nel settore del fotovoltaico nonché società della Memc Electronic Materials, ha annunciato oggi, durante una conferenza stampa, l’inizio dei lavori per il campo fotovoltaico più grande d’Europa, nella Regione Veneto.

Si parla di 850 mila metri quadrati di pannelli per una superficie totale pari a 120 campi da calcio, che verranno posti nella Provincia di Rovigo. L’impianto, con una potenza di 72 Megawatt, risparmierà l’immissione nell’ambiente di 41mila tonnellate di anidride carbonica l’anno.

Virtualmente è come se ottomila automobili non circolassero più in Italia, con il risultato di eliminare, almeno in parte, la necessità di produzione di energia elettrica alla maniera classica, altamente inquinante per il consumo di petrolio e acqua, annessi.

Di fatto l’impianto, operativo nella seconda metà del 2010, solo nel primo anno fornirà energia pari al fabbisogno di 17 mila famiglie, ma le stime di rendimento sono portate ad aumentare, quando l’impianto raggiungerà piena efficienza.

Maggior investitore insieme alla SunEdison sarà Banco Santander. Il presidente della società americana Carlos Domenech, durante la conferenza stampa, ha sostenuto che ” L’impegno di SunEdison è quello di partecipare allo sviluppo dell’energia solare anche in Italia con specifiche competenze nei servizi di progettazione, finanziamento, coordinamento e costruzione di impianti di energia solare altamente tecnologici.”

Entusiasmo anche da parte degli esponenti della Regione Veneto, che può ormai vantare un primato nella green economy europea. L’assessore alle politiche per il territorio della Regione Renzo Marangon ha spiegato quali siano le strategie per la buona riuscita del progetto: “Con obiettivi chiari, ci poniamo al fianco di partner estremamente qualificati come sviluppatori, investitori finanziari, progettisti, installatori, proprietari di grandi superfici ed enti pubblici. Per questo importante progetto in provincia di Rovigo, abbiamo scelto un partner di rilievo, Isolux Corsán, un gruppo che vanta una specifica esperienza nella realizzazione di grandi parchi fotovoltaici” e ha aggiunto che il parco fotovoltaico -oltre alla riduzione d’inquinamento- darà lavoro a 350 persone aumentando le competenze locali nella produzione di energia solare.

Quello della Provincia di Rovigo sarà il più grande d’Europa e nella classifica dei campi fotovoltaici più grandi, si situerà al primo posto dopo quello spagnolo da 60 MW di Olmedilla e quello da 50MW della meno assolata Germania.

Va ricordato che attualmente uno degli impianti italiani attivi più di rilievo è quello di Montalto, in provincia di Viterbo, che vanta una potenza di 24 Megawatt, la centrale dovrebbe potenziarsi entro l’anno fino a raggiungere una potenza di 85 MW, è un progetto dalla SunRay Renewable Energy e SunPower Corp.

Andrea G. Cammarata