Lodi: prende il via il “Festival della fotografia etica”

Saranno proprio la forza comunicativa e le capacità di coinvolgimento di un fotogramma i temi base sui quali si svolgerà “Il festival della fotografia etica”. La prima edizione di un evento, nato dall’idea del gruppo lodigiano “Progetto Immagine”, che non ha precedenti in Italia avrà inizio oggi 11 marzo, per terminare tra quattro giorni ovvero il 14, e toccherà diverse location dislocate appunto nella città di Lodi. Un evento di carattere internazionale che si basa soprattutto sulle esposizioni di tre grandi fotoreporter più le testimonianze di un nutrito gruppo di “photo-collectives”, ovvero fotografi professionisti indipendenti impegnati su tematiche ad alto valore etico e sociale.

Saranno perciò disponibili al pubblico le mostre: “Colombia voci nascoste” realizzata da Francesco Zizola in collaborazione con Medici Senza Frontiere, “Il costo umano di una catastrofe nucleare” ad opera di Robert Knoth per Greenpeace ed infine “Worldless Children” di Luca Catalano Gonzaga, una serie di scatti che hanno permesso all’autore di vincere l’edizione 2009 del Gran Prix Care du Reportage Humanitaire.

Per quanto riguarda invece le “Photo-collectives” sono attesi ospiti internazionali. I principali saranno “Activestills” da Israele, “Argos” dalla Francia, “Ruido Photo” dalla Spagna ed infine i nostri connazionali di “Terra Project”. I lavori di questi fotoreporter verranno presentati nel corso di videoproiezioni inserite all’interno di un contesto più ampio, fatto appunto di mostre, dibattiti e convegni, che ha come primo obiettivo quello di illustrare l’impegno e la tenacia che molte organizzazioni non governative mettono nelle loro missioni umanitarie nei paesi più poveri e disastrati del globo.

Nel festival, che vuole mettere appunto in risalto il ruolo della fotografia all’interno di contesti umanitari e sociali, guarda con particolare interesse ai progetti di stampo etico-giornalistici che utilizzino linguaggi innovativi e forme e stili comunicativi eterogenei. L’evento è sponsorizzato dal Comune e dalla Provincia di Lodi in collaborazione con la Onlus ” Fondazione comunitaria della provincia di Lodi” e la “Fondazione Banca popolare di Lodi”.

Per maggiori informazioni sulle location, gli eventi e gli orari delle mostre è consultabile il programma completo sul sito www.festivaldellafotografiaetica.it

di Roberto D’Amico