“I colori di Torino”, come viaggiare virtualmente nella città con un semplice cellulare

Con un semplice telefonino è possibile da oggi, navigando in internet, viaggiare virtualmente nella città di Torino, per imparare a conoscere il capoluogo piemontese e magari decidere quali monumenti visitare. I turisti non devono fare altro che passare i propri telefonini su dei piccoli riquadri (i tag) posizionati nei pressi dei monumenti, tra questi il Duomo, il Museo Egizio, Palazzo Madama e altri.

“Il nostro obiettivo – ha spiegato Livio Besso Cordero, presidente di Turismo Torino e Provincia – è fornire ai visitatori della nostra città la miglior esperienza possibile. Siamo la prima città al mondo ad applicare la tecnologia Microsoft Tag a colori. Molti turisti oggi – ha concluso – utilizzano i propri telefonini cellulari per orientarsi e cercare maggiori informazioni sui luoghi che stanno visitando”.

L’iniziativa, chiamata “I colori di Torino”, è il prodotto della collaborazione tra Turismo Torino e Provincia e Mediaki.it e si basa sulla tecnologia di Barcoding Microsoft Tag, con la sua ultima versione a colori. La tecnologia in questione ha vaste potenzialità e può essere utilizzata anche in altri settori oltre quello del turismo, in Olanda, per esempio, viene utilizzata nei trasporti pubblici.

I turisti devono, comunque, tenere conto del fatto che il futuristico servizio non è accessibile con qualsiasi cellulare, ma solo con gli smartphone, ovvero quegli apparecchi che, tra le loro applicazioni, possiedono la funzione per scattare le fotografie e quella per connettersi ad internet in 3G. Per usufruire dello stesso servizio è necessario, inoltre, scaricare ed installare sul telefonino una determinata applicazione che riconosce i tag, questa è disponibile gratuitamente su Gettag.mobi.

Mauro Sedda