Attentato a Silvio Berlusconi? Arriva la smentita: nessuna bomba sul suo aereo

Si è trattato di un falso allarme bomba quello che ha minacciato, nella mattinata odierna, l’aereo del Presidente del Consiglio dei ministri.

Intorno alle 9.30 è stata ascoltata una comunicazione radio su una frequenza di servizio dell’aeroporto di Ciampino, che rivelava la presenza di un ordigno a bordo del velivolo. Immediatamente sono scattati degli attenti controlli allo scopo di verificare la veridicità della minaccia. Gli esperti, dopo attente analisi hanno ritenuto possibile escludere ogni rischio: non è stato rilevata alcuna bomba. Gli artificieri hanno fatto scattare tutte le operazioni utili alla bonifica dell’aereo e dell’area limitrofa; controlli sono stati fatti, inoltre, dalle forze dell’ordine in tutto lo scalo aeroportuale: le accurate verifiche hanno dato esito negativo.

Dopo essersi accertati dell‘infondatezza della minaccia tutte le energie degli agenti si sono dispiegate nelle indagini finalizzate a rintracciare la provenienza della comunicazione. La polizia postale è stata fra le prime a muoversi, si confida nei mezzi di cui dispone per risalire all’identità dei responsabili del falso allarme che ha generato non pochi disagi presso lo scalo aeroportuale.

Frattanto giungono i primi commenti circa il falso attentato da alcuni leader dell’opposizione.

Pier Luigi Bersani, leader del Partito Democratico, ai giornalisti che a piazza del Popolo gli hanno chiesto un parere in merito al fasullo allarme bomba all’aereo del premier ha asserito: «Quanti ne avremo… Quanti ne avremo…».

Mentre Antonio Di Pietro, esponente principale dell’Italia dei Valori dal canto proprio, ha ipotizzato: «Un falso allarme bomba? Appunto…. Bisognava creare oggi che c’era una notizia vera, la nostra manifestazione, una falsa notizia che occupasse l’informazione pubblica. Mi aspetto che stasera ci sia un editoriale di Minzolini…»

Insomma, è abbastanza chiaro che i massimi esponenti del Centro sinistra abbiano il sospetto che il falso allarme bomba potrebbe essere una bufala creata allo scopo di distogliere l’attenzione nazionale dalla manifestazione in Piazza del Popolo.

Valeria Panzeri