Grande Fratello 10, Mara Adriani: i baci di Alberto Baiocco “da uno a dieci” valgono cento

Le luci delle telecamere posizionate all’interno della casa più spiata d’Italia si sono spente da lunedì. Restano invece decisamente accesi i riflettori di giornali e televisioni, a caccia di quelli che sono stati gli inquilini più in vista di questa edizione del grande fratello. Troppi sono gli argomenti di pubblico interesse rimasti aperti, troppe sono le curiosità degli appassionati del reality che che devono essere soddisfatte.
Tra le questioni che hanno sempre suscitato (fin dai giorni della volontaria reclusione) un forte interessamento da parte dei telespettatori, c’è, senza dubbio, la storia d’amore tra Mara Adriani e Alberto Baiocco (rispettivamente quint’ultima e quart’ultimo).
Una relazione che ha appassionato molti fan del gf, sopratutto per il modo, molto graduale, con cui essa si è svilupatta. All’inizio infatti la corte della ricciola Mara sembrava scontrasi con il muro impenetrabile eretto dell’albergatore abbruzzese. Una barriera cementata dalla proverbiale timidezza che aveva contraddistinto Alberto fin dal primo giorno di pemanenza nella casa. Lentamente però i due inquilini si sono sempre più avvicinati, tra baci passionali e sguardi d’intesa. Passaggi lenti che hanno contribuito a rafforzare la convinzione che la relazione tra la Adriani e Baiocco avesse l’apprezzabile attributo della “normalità” e del rispetto di quelle che sono generalmente la tappe naturali di un avvicinamento nella realtà.

Dopo che Maicol Berti ha chiuso le porte della decima edizione del gf, l’interesse verso questa storia d’amore non è afffatto scemato, anzi. Mara è stata infatti recentemente intervista da lastampa.it e chiaramente, gran parte del suo intervento, è stato occupato da inevitabili riferimenti alla sua dolce metà. Confermando quanto già dichiarato durante i giorni della parmanenza, la ricciola romana ri-premia anzitutto i baci del suo uomo, “bacia bene,anzi benissimo…da uno a dieci, cento!“, per poi fornire altri dettagli su come è nata la loro love story. Si apprende così Mara all’inizio era sopratutto attratta dall’immagine di “er pezzetta” come “ragazzo irraggiungibile“. Una sorta di sfida quindi anche se è innegabile che il suo interesse derivasse anche dal “modo di fare”, dai “discorsi” e dalla particolarità dell’albergatore abbruzzese.
E alla domanda su chi, all’inizio della storia, abbia maggiormente influito sull’altro, la mora ex inquilina, non ha dubbi: “lui inizialmente era chiuso, diceva tre parole al giorno e di quelle tre una si capiva…In questa cosa credo di averlo aiutato, anche perchè me l’ha detto lui”.

Per ora quindi tanto amore tra i due ex concorrenti, nella speranza che la realtà quotidiana possa confermare quanto di potenziale si è visto nella casa.