Il nuovo auditorium di Torre del Lago: Veronesi dirige Puccini

Alberto Veronesi

Sarà un auditorium da 600 metri quadri quello che si aprirà a Torre del Lago all’interno del Gran Teatro Giacomo Puccini il 14 marzo.

A tagliare il nastro durante la cerimonia di inaugurazione, che comincerà alle 17, saranno il sindaco di Viareggio Luca Lunardini ed il presidente della Fondazione ‘Festival Pucciniano’ Massimiliano Simoni.

Successivamente l’auditorium sarà lo scenario di un prestigioso concerto pucciniano diretto dal direttore artistico del Festival Puccini, il maestro Alberto Veronesi. In apertura è previsto un inno nazionale interpretato dal Coro del Festival Puccini, e seguiranno le arie e le melodie più famose del repertorio pucciniano, da ‘Le Villi’ a ‘La Boheme’ a ‘Turandot’.

Per la prima volta la Fondazione Festival Pucciniano ha voluto che si esibissero gli allievi dell’Accademia di alto perfezionamento, segno evidente che la Fondazione riserva una particolare attenzione ai giovani artisti, sia italiani che stranieri, i quali vengono seguiti durante tutto l’inverno con una fitta serie di attività. Solo quest’anno ad esempio la Fondazione ha registrato ben 60 partecipanti, i cui insegnanti sono stati maestri del calibro di Lucetta Bizzi, Luigi Roni e Vivien Hewitt.

Il Gran Teatro Giacomo Puccini sarà una struttura polifunzionale fatta di quattro diverse configurazioni proprio per poter far fronte alla forte domanda della sede per congressi, riunioni di lavoro, manifestazione e convention. Oltre al concerto di inaugurazione infatti sono già in cartellone ‘Io? Doppio!. La Fanciulla del West’ di Paolo Ruffini, il dittico Gianni Schicchi e Suor Angelica, recital pianistici tra cui ‘Chopin in Jazz’ dell’artista viareggino Riccardo Arrighini e un recital di Luigi Nicolini.

Inoltre il 25 aprile il teatro sarà la sede della consegna del XXXIX Premio Puccini a Maria Guleghina, stella di fama internazionale nel belcanto, la quale per il prossimo Festival Puccini interpreterà il ruol di Minnie nell’ edizione del Centenario di La Fanciulla del West.

Martina Guastella