Tutti contro Lorenzo Crespi. Ecco i “guai” del passato dell’attore, prima di Ballando con le Stelle

Ballando con le Stelle, il programma ballerino di RaiUno, è ormai giunto alla sua penultima puntata, e nonostante nella passata serata di sabato, la padrona di casa, Milly Carlucci, avesse espresso chiaramente il desiderio di mettere un punto sulla vicenda che aveva occupato le ultime puntate dello show del sabato sera, relativa al comportamento per nulla apprezzato di Lorenzo Crespi, che nel corso della diretta dello scorso 27 febbraio aveva deciso di abbandonare senza preavviso il programma, le polemiche sulle pagine dei settimanali di gossip non accennano a placarsi.

Non è bastato, dunque, lo spazio dedicato all’attore nel corso dell’ultima puntata de L’Arena di Domenica In, in cui Crespi aveva dichiarato in un messaggio registrato, di non essere adatto ai reality, scusandosi così per la sua “fuga”, né l’invito da parte di Milly Carlucci a tornare in trasmissione insieme agli esclusi della gara. Lo stesso Emanuele Filiberto, con parole dure, aveva dichiarato che non sarebbe importato a nessuno il suo non ritorno, ed evidentemente non è certo il solo a pensarla in questo modo.

Tra chi sembra essere caduta dalle nuvole di fronte alla reazione di Crespi, come la partner Natalia Titova, che ha manifestato tutto lo sgomento per la sua fuga, dettata, evidentemente, da incomprensioni solo apparentemente chiarite, relative ad alcuni filmati mandati in onda, c’è anche chi, invece, il colpo di testa di Crespi se lo aspettava eccome, come per esempio il giudice Guillermo Mariotto, che avanza la sua personale ipotesi sulle pagine di Novella: “Crespi, non appena il centro dell’attenzione si sposta da lui, pianta una grana, fa il suo show personale: non ballo, me ne vado… E ruba la scena”.

Ma sempre sulla pagine di Novella, si fa un punto della situazione relativo alla carriera di attore di Lorenzo Crespi, ed è così che vengono alla luce tutta una serie di “guai del passato” che lo hanno riguardato. Lui stesso aveva dichiarato nel 2006: “Dopo aver recitato da protagonista nella prima serie di Carabinieri, fui attaccato per i miei presunti comportamenti sopra le righe. In realtà, come tutti sanno, fui vittima di una malattia alla schiena che mi bloccò a letto a lungo e la produzione non volle aspettarmi”. Ma le critiche nei suoi confronti, non mancarono neppure sul set di Gente di Mare 2, in cui anche lì, l’attore abbandonò perché spaventato, come lui stesso raccontò, per aver ricevuto una busta con all’interno due proiettili. La produzione, invece, affermò che era diventato difficile lavorare con lui, da qui la decisione di eliminarlo dalla serie. Lo stesso regista, Giorgio Sacerdoti, nel ricordare i mesi di lavoro con Crespi afferma: “Ha procurato problemi non solo a me, ma a molti set, da Carabinieri a Pompei, a Gente di Mare 1 e 2. Risultava avere un carattere piuttosto violento. E sono cose risapute da anni da tutte le persone del mestiere, tanto che sono sorpreso dalla decisione della Rai di invitarlo ad una trasmissione così popolare. Capisco la ricerca dell’audience, ma…”.

In realtà, gli autori di Ballando con le Stelle, avevano proprio intenzione di riscattare ciò che si diceva in giro sul conto dell’attore, dandogli modo così, di presentarsi sotto un’altra ottica.

Dopo le ultime vicende che lo hanno coinvolto, però, diventa sempre più difficile difenderlo.

Emanuela Longo