Casa: ristrutturazioni boom nel 2009

Nonostante la crisi gli Italiani nel 2009, supportati dal bonus del 36% valido fino al 31 dicembre 2012  per la  detrazione Irpef delle spese sostenute per ristrutturare appartamenti e parti comuni di edifici residenziali, hanno effettuato quasi 448 mila ristrutturazioni edilizie,  con un incremento del 14% rispetto al 2008.

Il bonus si conferma quindi ”solido come un mattone”, informa ‘FiscoOggi’ la rivista online dell’Agenzie delle entrate.  L’agevolazione dalla sua nascita ha visto richieste nell’ordine del +86% . Un apprezzamento quindi costante della normativa:  nel 1998, anno della sua nascita,  ad approfittare del bonus fiscale sono stati 240mila contribuenti.

Un risultato, rileva l’Agenzia delle Entrate, “ottenuto nonostante la crisi, mentre il fisco sua ha effettuato ‘sconti’ sulle imposte a oltre 4 milioni di contribuenti che in sede di dichiarazione redditi hanno detratto il 36%.”

L’andamento mensile del 2009 evidenzia un picco massimo di comunicazioni di inizio lavori inviate all’Agenzia delle Entrate, in giugno: oltre 50mila. Grandi lavori di ristrutturazione residenziale anche in ottobre,  quasi 48mila; e in maggio, 45mila. I mesi preferiti per sistemare casa sono ovviamente quelli con meteorologia più clemente, dalla primavera fino all’autunno inoltrato, fatta eccezione per il mese di agosto. In luglio sono arrivate 43mila richieste di bonus e 42mila circa nei mesi di settembre e novembre. Poco meno, circa 37-38mila sono invece quelle di marzo, aprile e dicembre. Sotto la media i mesi più freddi: 17mila in gennaio, 24mila in febbraio. Mentre in dicembre, nonostante le festività natalizie, quasi 38mila italiani hanno messo mano ai lavori in casa.

L’analisi a livello geografico fa rilevare la supremazia della Lombardia, dove più di 100mila persone, pari al 23% del totale nazionale, hanno utilizzato l’opportunità fiscale. Bene anche in Emilia Romagna dove si contano quasi 70mila restauri abitativi, pari al 15% del totale. Terza regione il Veneto, con 56mila dichiarazioni di inizio lavori. In Piemonte, invece hanno ristrutturato in 40mila, in Toscana 28mila, e nel Lazio 25mila. Seguono ancora Liguria (20mila), Friuli Venezia Giulia (18mila), Trentino Alto Adige (quasi 14mila). Solamente al decimo posto spunta la prima regione meridionale, la Puglia, dove si contano piu’ di 13mila richieste di bonus fiscale. L’11ma posizione spetta alle Marche con 13mila domande.  Poi la Sicilia sopra quota 10mila. A livello di macroaree geografiche, in testa alla classica il Nord-Ovest con quasi 165mila ristrutturazioni avviate nel 2009, (37% del totale), segue il Nord-Est con 158mila (35%) e poi il Centro e il Sud con, rispettivamente, 73mila (16%) e 52mila (12%) dichiarazioni di inizio lavori.

 Diana de Angelis