Thailandia: camicie rosse contro l’esercito

 Abhisit Vejjajiva il premier attuale del Governo Thailandese si è ” rinchiuso” in una base dell’esercito di stanza a Bangkok, dove ha stabilito il suo quartier generale.

il popolo delle camicie rosse ha iniziato a marciare verso questa stessa base, chiedendo che il Governo attuale venga sciolto e vengano indette nuove elezioni. Sono in più di 150 000 a chiederlo e sono perlopiù i sostenitori dell ex-capo del Governo  Thaksin Shinawatra. “L’ultimatum” sarebbe scaduto a mezzogiorno di oggi, ma il leader attuale non sembra volerne sapere di cedere, ed è anzi convinto che ha spuntarla alla fine sarà lui.

“Sono tutti d’accordo, non possiamo farlo” si è affrettato a dichiarare in diretta tv e questo la dice lunga sulle sue intenzioni rispetto al “popolo rosso”.

A.S.

Notizie Correlate

Commenta