Bambina nata con una coda di 10 cm: operata in Cina

Hong Hong, una bambina nata in Cina quattro mesi fa, è stata operata per una strana malformazione fisica che ha dettato grande scalpore nell’ambiente medico mondiale. La giovane, fin dalla nascita, possedeva un’escrescenza naturale che le spuntava nella parte bassa della schiena. Una sorta di piccola coda anomala quasi sconosciuta nello studio del corpo umano recente. La sua misura era di ben dieci centimetri.

Sottoposta a numerose analisi è stato riscontrato che la “coda” non rappresentava alcun reale pericolo per il fisico della bambina. Da considerare solo come una stranezza originale pronta ad essere accolta nei manuali di anatomia con un posto di assoluto rilievo. Suo padre, Hou, ha affermato di aver provato un grande scalpore nel notare quella peculiarità nel corpo della figlia chiedendo delucidazioni ai dottori dell’ospedale di Lixing dove il fatto è accaduto.Dalla nascita la protuberanza era cresciuta di quasi 5 centimetri. Il padre racconta di averla controllata ogni giorno, sperando che diventasse più piccola.

La decisione dell’equipe dei medici interessati al caso, è stata quello di attendere 120 giorni prima di operare la piccola cinese.  Tempo necessario per studiare l’evoluzione di questa “escrescenza” ed eventuali effetti collaterali. Una volta passato questo lasso di tempo si è proceduto alla rimozione. Esami effettuati con i raggi X hanno dimostrato che la malformazione era costituita da una massa grassa tumorale contenuta nella colonna vertebrale.

Il Dr. Sun Jun dell’Anhui Provincial Children’s Hospital, ha affermato: “Il caso della piccola Hong Hong è molto raro, casi del genere accadono una volta su un milione, non avevamo mai visto nulla del genere.” Il delicato intervento è perfettamente riuscito con grande soddisfazione dei medici che hanno però invitato alla cautela affermando di dover monitorare la situazione nei prossimi mesi per verificarne effetti non previsti.

La piccola Hong, ignara di tutto, potrà crescere esattamente come tutti gli altri bambini senza aver coscienza di questa caratteristica fisica che l’ha resa un pò speciale agli occhi del mondo scientifico e non solo.

Alessandro Frau