Calcio, Juventus – Il suggerimento di Platini a Blanc: “Fatti aiutare da un uomo di campo”

In un’intervista rilasciata a Piero Chiambretti che andrà in onda domani sera su Italia 1, il presidente dell’Uefa Michel Platini è voluto intervenire sull’attuale situazione dirigenziale della Juventus, parlando in particolar modo dell’amministratore delegato bianconero Blanc: “E’ una decisione presa da John Elkann, ha scelto Jean Claude a cui voglio molto bene, ma penso che dovrebbe avere una persona accanto che si occupi più di calcio, mentre lui dovrebbe stare più nell’amministrazione. Questo gliel’ho già detto due anni fa: ‘fai attenzione, devi proteggerti, perchè ti diranno che arrivi dal tennis, dalla Francia, che non sai niente’. E infatti, dopo due anni che ha fatto bene, gliel’hanno detto solo per due partite perse”.

Platini ha poi stuzzicato Chiambretti: “Chiariamo subito che Blanc non l’ho portato io alla Juventus, non lo conoscevo, ma è una persona molto squisita alla quale voglio bene. Non capisce niente di calcio? Questo è un altro problema, ma anche tu non capisci di calcio – ha detto rivolto a Chiambretti – ma mi fai domande sul calcio”.

Spostando poi la discussione sulla possibilità di attuare nel mondo del calcio la moviola in campo, Platini ha voluto ribadire la sua opinione negativa sulla tecnologia all’interno del campo di gioco: “Non è una questione di arbitraggi; gli arbitri purtroppo non vedono tutto quello che succede su un campo, questo è il problema. Allora ci sono due modi per risolvere questa cosa: o aggiungiamo degli arbitri o mettiamo della tecnologia. Io sto dalla parte ‘umana’ e penso che l’arbitraggio debba essere umano“.

“Il problema attuale – ha concluso Platini – è che gli arbitri non hanno tutta la copertura del campo, non vedono tutto. Quanti ce ne sono nel tennis? Dodici. Nel basket? Ce ne sono tre in un piccolo campo. Proviamo ad aggiungere arbitri così possono vedere tutto il campo, poi se sbagliano o non sbagliano è un altro discorso”.

Pier Francesco Caracciolo